Martedý 24 Novembre22:21:15
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Giornata contro la violenza alle donne: ecco come Santarcangelo la celebrerà

Da lunedì 23 a mercoledì 25 novembre l’opera d’ascolto "Sisterhood"

Attualità Santarcangelo di Romagna | 14:02 - 18 Novembre 2020 Foto di repertorio Foto di repertorio.


Il 25 Novembre ricorre la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne: anche quest’anno, nonostante la difficile situazione determinata dalla pandemia, l’Aamministrazione comunale di Santarcangelo vuole cogliere l’occasione di questa data per proporre alcune iniziative e spunti di riflessione sul tema.

Da lunedì 23 a mercoledì 25 novembre, quindi, in vari punti del territorio comunale si svolgerà “Sisterhood”, un’opera d’ascolto realizzata da Teatro Patalò in collaborazione con Focus, Pro Loco Santarcangelo e Città Viva: undici artiste interpreteranno i testi di alcune autrici fondamentali per innescare un pensiero sulla rimozione delle donne nel tessuto culturale e sulla violenza quotidiana delle parole e dei comportamenti.

Nascerà così un’orazione, un’invettiva, una preghiera laica. Un canto di sorellanza e una chiamata al rispetto per i diritti umani attraverso la voce, che proviene dal corpo e va a toccare altri corpi, ora lontani. Nei tre giorni dell’iniziativa, infatti, l’opera d’ascolto sarà trasmessa durante alcune azioni “invisibili” ma udibili in città: altoparlanti, filodiffusione, messaggi via smartphone e social, fino all’ultima trasmissione il 25 novembre.

Accanto a questi eventi principali – pensati per essere realizzati in assenza di pubblico – si svolgeranno una serie di azioni collaterali per alimentare il pensiero critico: collaborazione con i docenti di educazione civica, condivisione via web e social di contenuti d’informazione e approfondimento già a partire da mercoledì 18 novembre, realizzazione di un breve documentario e di un podcast.

Oltre a “Sisterhood”, in occasione del 25 Novembre l’Amministrazione comunale ha aderito all’iniziativa “Orange the world”, lanciata da Un Women (Ente delle Nazioni Unite per l'uguaglianza di genere e l'empowerment delle donne) e promossa in Provincia di Rimini dal Soroptimist Club International.

Dal 25 novembre al 10 dicembre – anniversario della Dichiarazione dei diritti umani – la Torre civica di Santarcangelo sarà illuminata di arancione, già da qualche anno scelto come colore-simbolo di un futuro senza violenza basata sul genere, un rifiuto corale della violenza per dare voce con forte impatto simbolico anche alle “presenze silenziose”.