Luned́ 30 Novembre14:29:39
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

A Cattolica istituito il referendum senza quorum

Il sindaco Gennari: "Strumento di esercizio della democrazia diretta da parte dei cittadini"

Attualità Cattolica | 15:36 - 17 Novembre 2020 Silvia Pozzoli e Mariano Gennari Silvia Pozzoli e Mariano Gennari.


Il referendum senza quorum a Cattolica è realtà. Il Consiglio Comunale ha approvato ieri (lunedì 16 novembre) il regolamento per la sua istituzione: si è trattato, nella fattispecie, dell'ultimo passaggio di un percorso partecipato aperto alla cittadinanza, ai comitati di quartiere, alle associazioni di categoria e ai portatori di interesse del territorio.  Per indire una consultazione referendaria comunale servirà la presentazione di duemila firme di cittadini iscritti alle liste elettorali del comune di Cattolica. L'ammissibilità del quesito referendario verrà vagliata da una commissione di garanzia tecnica esterna all'amministrazione a tutela dell'imparzialità. Il risultato delle votazioni sarà valido a prescindere dall'affluenza alle urne. “Decide chi partecipa”, ha evidenziato il sindaco Mariano Gennari. 

«Il referendum senza quorum è uno di quei pilastri della partecipazione dal basso che hanno portato tanti di noi ad impegnarsi in politica. Oggi abbiamo dotato la città di uno strumento con cui esercitare la democrazia diretta», commenta il sindaco di Cattolica. Il primo cittadino ringrazia il presidente del consiglio comunale, Silvia Pozzoli, «che ha saputo coordinare i lavori ed è andata avanti con tenacia anche davanti alle difficoltà». La Pozzoli aggiunge: «un grazie va ai cittadini che hanno collaborato alla stesura del regolamento con cui siamo riusciti a portare a termine questo percorso pionieristico, ad oggi, forse, l'unico in Italia che da piena dignità ed indipendenza alla volontà dei cittadini».