Marted́ 24 Novembre22:20:14
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini: scatta la 'manovra bis' per investire su manutenzione strade, scuole e impianti sportivi

Concorrono anche i circa 5,2 milioni di contributi statali destinati a Rimini per l'emergenza Covid

Attualità Rimini | 14:28 - 17 Novembre 2020 Palazzo Garampi, sede del municipio di Rimini Palazzo Garampi, sede del municipio di Rimini.


Manutenzione delle strade, scuole e riqualificazione degli impianti sportivi: sono i settori interessati dagli interventi costituenti la variazione al bilancio 2020-2022 del comune di Rimini, che questa mattina (martedì 17 novembre) ha ricevuto il parere favorevole della V Commissione Consiliare. Alla "manovra bis" concorrono anche i circa 5,2 milioni di contributi statali destinati a Rimini in quanto tra le zone maggiormente colpite dalla prima ondata dell’epidemia da Covid-19. Nel dettaglio, la "manovra bis" consentirà all’amministrazione comunale di andare a garantire lavori di risanamento e conservazione delle strade per circa un milione e mezzo di euro, oltre a proseguire nel percorso di riqualificazione e adeguamento delle scuole, con oltre 1,2 milioni dedicati a manutenzione, accessibilità e interventi strutturali. Altra voce rilevante sul fronte della parte straordinaria è quella dedicata all’impiantistica sportiva, con 200mila euro dedicati allo stadio del baseball e 715 mila euro per la Palestra Montessori. Previste anche risorse per illuminazione pubblica, opere viarie, arredo urbano, cimiteri e implementazioni software per i servizi.   

«Tra marzo ed aprile, nel pieno della pandemia, abbiamo fatto un’operazione coraggiosa, tempestiva, andando a mettere mano al bilancio coprendo con nostre risorse il corposo pacchetto di azioni adottato per alleggerire il peso su famiglie e imprese in questa difficilissima fase economica - spiega l’assessore al Bilancio Gian Luca Brasini Lo abbiamo fatto senza avere certezze di ristori, prendendoci anche qualche rischio, ma forti di una solidità di bilancio consolidata negli anni. In una fase come quella attuale che, come ha dimostrato anche la ricerca del Sole 24 ore di ieri, si contraddistingue da una crescita di liquidità ma da un ovvio immobilismo dettato dall’incertezza, il Comune di Rimini si muove in controtendenza, continuando ad investire in particolare su servizi fondamentali come strade e scuole».