Martedý 24 Novembre08:15:06
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Giornata mondiale in memoria delle vittime della strada: a Rimini diminuiscono gli incidenti

Nel 2019 si sono verificati in Italia 172.183 incidenti stradali: attenzione alla velocità

Attualità Rimini | 14:31 - 16 Novembre 2020 Giornata Mondiale vittime della strada Giornata Mondiale vittime della strada.

Domenica 15 novembre si e’ celebrata la giornata mondiale delle vittime della strada, un momento in ricordo e riflessione che viene dedicato ogni anno la terza domenica di novembre alle vittime di incidenti stradali ed ai loro familiari.

Tale giornata e’ stata proclamata per la prima volta dall’ ONU nel 2005 per contribuire al cambiamento delle abitudini negative degli automobilisti.

 

La sicurezza stradale e’ infatti uno dei maggiori problemi che i paesi europei devono affrontare. a tal proposito il quarto programma di azione europea sulla sicurezza stradale 2010-2020 quantifica un nuovo obiettivo indicando una riduzione ulteriore del 50% in 10 anni delle vittime di incidenti stradali.

Gia’ da anni in Italia e’ stato intrapreso un complesso percorso per fronteggiare il fenomeno dell’incidentalita’.
 

Nel 2019 si sono verificati in Italia 172.183 incidenti stradali con lesioni a persone che hanno provocato 3173 vittime e 241384 feriti, oltre la meta’ rispetto ai 7096 decessi registrati nell’anno 2001.

Anche i dati riferiti alla provincia di Rimini sono in linea con quelli nazionali che hanno visto un decremento sia delle vittime che degli eventi infortunistici di circa il 40% rispetto al 2001.
 

Tra i comportamenti errati piu’ frequenti sono da segnalare la guida distratta, il mancato rispetto della precedenza e la velocita’ troppo elevata  (nel complesso il 38,2% dei casi).

A tal proposito nel corso dell’anno 2019 la sezione Polizia stradale di Rimini ha intensificato i servizi di controllo della velocita’ che ha portato ad un incremento del 41% dell’attivita’ sanzionatoria rispetto al’anno 2018, cosi’ come il mancato uso delle cinture di sicurezza +19,5% e l’uso del cellulare durante la guida +7%.

 

Con la speranza che tale attivita’ sanzionatoria abbia contribuito anche nella provincia di Rimini ad evitare eventi infortunistici che a volte segnano la vita delle famiglie,  in queste occasioni la memoria va proprio a tutte le vittime di incidenti stradali compresi gli appartenenti alle forze di polizia ed in particolare ai colleghi della polizia stradale che ad oggi hanno pagato un prezzo altissimo con la perdita di 376 operatori di polizia.

Con l’obiettivo che si possa ulteriormente decrementare tale fenomeno l’attivita’ di contrasto ai comportamenti di guida piu’ pericolosi  sara’ sempre piu’ intensificata al fine di rendere le strade  piu’ sicure per tutti.