Mercoledì 25 Novembre12:44:32
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Covid Riccione, più controlli per evitare contagi ma per le feste non mancheranno luci e atmosfera

Polizia Locale in azione su attività e coprifuoco anche in vista della nuova ordinanza regionale

Attualità Riccione | 15:22 - 12 Novembre 2020 Piazza Roma a Riccione Piazza Roma a Riccione.

Controlli diffusi sul territorio e controlli mirati  contro gli assembramenti sono scattati su tutto il territorio riccionese come dal piano operativo predisposto della Polizia Locale di Riccione, coordinata dall'amministrazione del Comune di Riccione. I controlli per quanto riguarda il rispetto delle norme anti coronavirus verrano intensificati anche in vista del prossimo fine settimana in ottemperanza all'ordinanza emanata oggi (giovedì 12 novembre) dal presidente dell'Emilia Romagna che resterà in vigore da sabato 14 novembre fino al 3 dicembre e che concentra nel fine settimana, nei giorni prefestivi e festivi, le nuove restrizioni per cittadini e attività.


ESITO DEI CONTROLLI Numerosi i controlli giornalieri effettuati dalla Polizia locale di Riccione, impegnata in un servizio specifico sulle attività commerciali per la verifica delle tabelle indicanti il numero massimo ammesso all'interno del locale (da affiggere sulla vetrina obbligatoriamente per legge), rispetto degli orari di apertura e chiusura, alle 18 per i pubblici esercizi, e la chiusura obbligatoria nel fine settimana dei centri commerciali. Da venerdì 6 novembre a mercoledì 11 novembre, i controlli totali sono stati 196. Di questi 89 hanno riguardato la presenza in strada di cittadini dopo le ore 22. Sono state ritirate 54 autocertificazioni e sono scattate 13 sanzioni. Le sanzioni previste per legge in violazione alla normativa sul Covid sono di 400 euro, ridotte a 280 euro se pagata entro 5 giorni. In caso di recidiva le sanzioni raddoppiano. Per quanto riguarda invece i controlli sulle attività, dal 6 all'11 novembre gli agenti della polizia locale di Riccione hanno controllato 109 attività. Nessuna sanzione. I controlli proseguiranno su tutto il territorio comunale con particolare attenzione nel fine settimana.


CONTROLLI STRADALI L'amministrazione comunale di Riccione invita i cittadini a non cadere in tentazione, per ciò che concerne la velocità dei propri automezzi, visto il traffico in calo nelle ore pomeridiane e notturne: strade più vuote potrebbero invitare a oltrepassare i limiti soprattutto nei centri abitati. Per questo l'amministrazione comunale di Riccione è pronta a disporre controlli e questa mattina (giovedì 12 novembre) è stato effettuato un sopralluogo per il collaudo della colonnina autovelox davanti al cimitero di Riccione. L'autovelox non è ancora in funzione, ma rileverà le infrazioni, tenuto conto del limite di velocità di 50 km/h.
La postazione di controllo velocità è segnalata come da normativa specifica (80 metri prima dell'apposito box) e che una pattuglia della polizia locale è sempre presente quando il sistema automatizzato è attivo.


L'APPELLO DEL SINDACO  "Come era già stato preventivato fin dall'inizio della settimana, per la nostra Regione, sono arrivate delle nuove restrizioni - sottolinea il sindaco di Riccione, Renata Tosi -. Mi rivolgo nuovamente a tutti i cittadini, il rispetto delle norme è indispensabile per poter uscire al più presto possibile da questa strettoia e dare respiro al nostro sistema ospedaliero. Come ho già fatto presente martedì scorso al presidente Bonaccini una decisione era necessaria perché la confusione è dannosa. Per non arrendersi e rinunciare al periodo delle festività di Natale, Riccione ha subito detto che avrebbe fatto la sua parte con rispetto e insieme a tutte le componenti economiche e sociali. Su tutto ciò mi confronterò con le categorie economiche alle quali annuncerò anche la determinazione dell'amministrazione di procedere, con serietà e con rispetto delle norme in vigore, all'organizzazione del Natale. Quest'anno più che mai abbiamo bisogno di ritrovare il nostro tipico spirito riccionese. Quest'anno più che mai le feste di Natale riccionesi, con le sue luci e con la sua atmosfera che scalda i cuori, dovranno essere il nostro brand. Riccione non rinuncia".