Lunedì 30 Novembre12:00:06
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rappresentante gioiellieri riminesi ricevuto in Prefettura: 'Servono più telecamere"

I titolari di queste attività potranno installarle e farle collegare con la sala operativa della Polizia Municipale

Attualità Rimini | 17:17 - 11 Novembre 2020 Prefettura di Rimini Prefettura di Rimini.

Il presidente di Federpreziosi-Confcommercio Rimini Onelio Banchetti è stato ricevuto oggi (mercoledì 11 novembre) dal Prefetto Forlenza, in presenza anche dei rappresentanti delle forze dell'ordine. L'incontro è stato richiesto dal rappresentanti dei gioiellieri riminesi e si è incentrato per fare il punto sul sistema di videosorveglianza della città. I gioiellieri sono pronti a installare privatamente delle telecamere che, dopo verifica, saranno direttamente collegate con la sala operativa della Polizia Municipale. I rappresentanti delle forze dell'ordine hanno assicurato ogni possibile attenzione per le problematiche sollevate e relative all'attività di controllo del territorio. Al termine dell'incontro, Banchetti ha ringraziato per "l’incontro cordiale e costruttivo, nel corso del quale è emersa la volontà di fare fronte comune per una sempre maggiore sicurezza di operatori e cittadini”, riferendo di “apprezzare il progetto di monitoraggio che il Comune sta attivando nella zona nord della città attraverso un sistema di telecamere private direttamente collegato alla Polizia Locale” e dichiarando che “come Federpreziosi-Confcommercio vogliamo fare la nostra parte, sollecitando i commercianti ad implementare questo tipo di videosorveglianza integrata con quella pubblica anche in altre zone, a cominciare dal centro storico, e di impegnarci a reperire risorse affinché la spesa non ricada tutta sul privato”.