Mercoledý 02 Dicembre19:26:47
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Turismo e Coronavirus: a Rimini è crollo 

Il Movimento turistico nei primi 9 mesi del 2020

Attualità Rimini | 14:48 - 11 Novembre 2020 Centro storico di Rimini Centro storico di Rimini.


I dati provvisori relativi al movimento turistico nel periodo gennaio-settembre 2020, per la provincia di Rimini, secondo i dati del Servizio Statistica Regione Emilia Romagna, elaborati dall'Osservatorio economico della Camera di commercio della Romagna, registrano una forte diminuzione annua degli arrivi del 43,7% (1.933.478 unità) e delle presenze del 43,9% (8.600.003 unità): la clientela straniera è quella che ne risente maggiormente, facendo segnare un -66,1% negli arrivi e un -67,6% nelle presenze, mentre risulta più ridotto il calo del turismo nazionale (-37,6% di arrivi, -36,4% di presenze).

Non positivi i risultati dei quattro mesi estivi (giugno-settembre), periodo nel quale si concentra il maggior flusso turistico dell’anno; giugno chiude con un -77,3% di presenze, luglio con -40,3%, mentre, se non altro, agosto e settembre riescono a contenere le perdite (in particolare agosto), facendo segnare, rispettivamente, -16,1% e -28,5% di presenze.

Nel periodo gennaio-settembre 2020 si evidenzia la diminuzione delle presenze in tutti i comuni. Riguardo alle località balneari, a Rimini si assiste a un calo delle presenze del 47,0%, a Riccione del 36,2%, a Bellaria Igea-Marina del 45,3%, a Cattolica del 45,2% e a Misano Adriatico del 42,4%.

In diminuzione anche le presenze nei comuni cosiddetti collinari (-45,7%) e negli altri comuni (località dell’Appennino comprese, -33,8%).