Marted́ 24 Novembre07:32:08
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Sant'Agata Feltria fa ripartire il Paese del Natale con un'edizione speciale

La pro loco pronta ad allestire una manifestazione nuova e originale

Eventi Sant' Agata Feltria | 12:12 - 11 Novembre 2020 Elfo e Babbo Natale Elfo e Babbo Natale.


Sant’Agata Feltria è pronta ad “accendere” il suo “Paese del Natale”. Quella programmata nel 2020 è la 24esima edizione dell’appuntamento d’inverno più importante del centro Italia per gli appassionati di mercatini natalizi. Una manifestazione che richiama migliaia di visitatori da ogni parte d'Italia. Nell’ampia esposizione (170 espositori) vengono proposte idee regalo, oggetti di artigianato artistico e decori di gusto raffinato, il tutto avvolto in un’atmosfera ricca di fascino e di antiche tradizioni. Quattro domeniche di festa, regali, presepe vivente, spettacoli, concerti, eventi.

L’ultimo Dpcm del Governo ha cancellato le fiere, anche quelle di carattere nazionali, ma non impedirà alla Pro Loco di Sant’Agata Feltria (che del “Paese del Natale” è l’organizzatore) di inventare e proporre una Special edition.

Il “Paese del Natale” special edition è previsto domenica 6 dicembre, martedì 8, domenica 13 e 20 dicembre. Protagonista assoluto sarà Babbo Natale, ma anche i tradizionali Elfi santagatesi. Basterà seguire la Pro Loco sui social per scoprire in quali suggestive modalità in diretta “da remoto” il paese ‘accenderà’ il “Paese del Natale”.

“Prendiamo atto delle normative e, mentre ci auguriamo che la situazione sanitaria migliori il prima possibile, diamo a tutti appuntamento al ‘Paese del Natale’ Special Edition. – sono le parole del presidente pro loco Stefano Lidoni – Abbiamo dato prova in questi anni di saper organizzare e gestire eventi di richiamo nazionale con coraggio ma anche con determinazione e competenza.
La Fiera nazionale del Tartufo Bianco pregiato, edizione n. 36, ne è stato un ulteriore esempio. La manifestazione è stata realizzata in maniera impeccabile e ha dimostrato che con la giusta organizzazione anche i visitatori rispondono in maniera responsabile”.

La Fiera del Tartufo era pronta a rilanciare, “offrendo” una domenica in più, “scavallando” per la prima volta nel mese di novembre: come momento di grande socialità, ma anche per l’importante indotto per Sant’Agata F. e tutta l’Alta Valmarecchia, sostegno decisivo per standisti, ristoratori, settore turistico e commercianti in un periodo come l’attuale. Ciò non è stato possibile, ma non per questo la Pro Loco getta la spugna.

“In questo momento di difficoltà, a nome del consiglio direttivo vorrei comunque ringraziare tutti i volontari, i collaboratori, gli sponsor, i 170 standisti, i media, le forze dell’ordine, gli operatori sanitari,  e tutti coloro che ci hanno accompagnato nella realizzazione della Fiera del tartufo. Diamo a tutti appuntamento al ‘Paese del Natale’ con più idee e passione di prima”.