Lunedì 30 Novembre18:35:02
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Case popolari a Novafeltria, si sblocca l'impasse: saranno assegnate a otto famiglie

Ancora irrisolto però il nodo dei 59 alloggi dei comuni ex marchigiani

Attualità Novafeltria | 10:12 - 11 Novembre 2020 Gli alloggi popolari di Novafeltria Gli alloggi popolari di Novafeltria.


Giovedì 12 novembre gli otto nuovi alloggi di case popolari di via Ca’ Fusino a Novafeltria, costruiti con fondi pubblici, terminati nel 2013 e ancora mai assegnati, diventeranno la casa di otto nuclei familiari individuati a seguito di bando e relativa graduatoria. Questo risultato è il frutto di un costante dialogo dell'amministrazione con il direttore dell’Erap Marche Sauro Vitaletti e che si è concretizzato a seguito della recente nomina alla presidenza dell'ente Erap Marche sport di Massimiliano Bianchini, il quale ha ben compreso le richieste che venivano dal territorio e ha manifestato la volontà di chiudere questioni rimaste in sospeso da anni.

Senza dimenticare il grande contributo ricevuto da Acer Rimini, sia in termini di gestione del patrimonio immobiliare, sia in termini di creazione di relazioni. Il ringraziamento dell'amministrazione va in particolare al presidente Riccardo Fabbri, alla vice Claudia Corsini e ad Alessandra Atzei.

Il lavoro però non finisce qui: sulle spalle del Comune l’annosa questione della proprietà dei 59 alloggi sparsi su tutto il territorio dei sette Comuni che sono passati dalla Regione Marche alla Regione Emilia Romagna, immobili che, come altri luoghi facenti parte del patrimonio indisponibile, sarebbero dovuti traslare di proprietà. La questione si è così ingarbugliata che è perfino finita all'attenzione del Consiglio di Stato, dove al momento giace senza una soluzione manifesta.