Giovedý 03 Dicembre02:11:35
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Picchiano collega per il colore della pelle: in due a processo a Rimini

A Rimini vittima una 43enne che lavora per una ditta di pulizie

Attualità Rimini | 12:27 - 07 Novembre 2020 Tribunale di Rimini (foto di repertorio) Tribunale di Rimini (foto di repertorio).


Due addetti alle pulizie, un 43enne originario dell'Est Europa e una 42enne italiana, sono a processo davanti al giudice di pace di Rimini con l'accusa di lesioni personali in concorso nei confronti di una
loro collega, vittima di insulti, calci e pugni, secondo gli inquirenti, per il colore della sua pelle. Come riportano Il Resto del Carlino e il Corriere Romagna, i fatti risalgono al giugno 2017, periodo in cui i tre lavoravano in un residence riccionese. Secondo la denuncia della vittima, parte civile nel processo, il 20 giugno di quell'anno i due colleghi l'hanno offesa dicendole di tornare al suo paese, l'hanno rincorsa quando lei si è allontanata e infine picchiata, fino all'intervento di una segretaria del residence. La vittima, medicata in ospedale, ha denunciato i fatti i Carabinieri. La Procura non ha ravvisato gli estremi per contestare l'aggravante dell'odio razziale.