Mercoledý 02 Dicembre07:50:36
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Nuova sede unica per il Comune di Rimini, respinta mozione di Gioenzo Renzi

L'amministrazione comunale: "ora priorità è digitalizzare i servizi"

Attualità Rimini | 13:09 - 06 Novembre 2020 Palazzo Garampi di Rimini Palazzo Garampi di Rimini.


E' tornato a riunirsi ieri sera (giovedì 5 novembre) il Consiglio Comunale di Rimini, aperto – dopo la consueta ora dedicata alle interrogazioni – da una comunicazione del sindaco Andrea Gnassi sull'emergenza sanitaria in corso. Il sindaco ha riepilogato al Consiglio i dati aggiornati forniti da Ausl Romagna rispetto all'andamento della diffusione dei contagi da Covid-19 e sulla tenuta della rete ospedaliera, a fronte dell'inserimento della Regione Emilia Romagna nella cosiddetta fascia "gialla".  

A seguire, il Consiglio ha dibattuto in particolare una mozione presentata dal consigliere Gioenzo Renzi – respinta con 6 favorevoli, 2 astenuti e 15 contrari - che chiedeva all'amministrazione di non rinnovare l'affitto dell'immobile di via Rosaspina, una delle sedi che ospita uffici e servizi del Comune di Rimini, e di procedere invece con la costruzione di un proprio centro direzionale uffici. Tra le proposte del consigliere quella di realizzare la sede unica del Comune negli spazi destinati alla questura di via Bassi.  In merito, l'assessore Roberta Frisoni ha evidenziato che l'amministrazione comunale sta ragionando da tempo sulla realizzazione di una sede unica per il Comune nell'area della stazione centrale, «area strategica per la sua centralità e per i collegamenti» e che «anche l'area della questura citata dal consigliere Renzi per le sue caratteristiche potrebbe rientrare in questo tipo di ragionamento». Al momento però tutto sospeso nell'emergenza Covid, dove la proprietà è piuttosto accelerare i processi di digitalizzazione dei servizi.

Prima del dibattito sulla mozione, il Consiglio ha approvato i due punti all'ordine del giorno: l'autorizzazione alla realizzazione di un allacciamento di una linea energetica (18 favorevoli, 7 astenuti e 2 contrari) e una variazione di bilancio per lavori di recupero alloggi di ERP finanziati da contributi regionali, l'acquisto di notebook nell'ambito del progetto "Smart Commuting" , interventi di manutenzione su edifici scolastici per l'adattamento alle norme anti Covid, e il finanziamento di spese nell'ambito del progetto "Forese al Centro" (17 voti favorevoli e 9 contrari).