Domenica 19 Settembre18:58:52
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Ambiente: Gnassi, surreale parco eolico davanti costa riminese 

Il sindaco di Rimini, intervenendo all'inaugurazione di Ecomondo e Key Energy, tocca il tema del parco eolico

Attualità Rimini | 18:46 - 03 Novembre 2020 Eolico in mare, foto di repertorio Eolico in mare, foto di repertorio.

Se si considerano i territori e le loro caratteristiche è un "peccato che si voglia collocare il mostro eolico sottocosta nel riminese" ed è "surreale che si consideri sul mare la vocazione industriale di Ravenna con il suo polo chimico, il suo porto commerciale, come la vocazione sul mare del riminese con le sue spiagge, il suo turismo, gli investimenti per i nuovi lungomare e sistemi idrici e fognari per la migliore balneazione". Così, il sindaco di Rimini, Andrea Gnassi, intervenendo all'inaugurazione di Ecomondo e Key Energy 2020, tocca il tema, della costruzione di un parco eolico al largo delle spiagge del Riminese, ipotesi contestata dai sindaci della costa preoccupati per il possibile impatto della struttura sull'ecosistema e sul turismo. "Abbiamo una partita davanti, siamo ad un bivio della storia. Abbiamo bisogno che la green economy non sia la vocazione in cui rifugiarsi dietro i dibattiti, ma - ha argomentato - sia applicata sul campo. Prendiamo la discussione sul parco eolico davanti alla costa riminese. Non ci vuole la scienza - ha aggiunto - a dimostrare che la vocazione produttiva di Ravenna sul fronte del mare (una grande risorsa per la Romagna) è centrata sulla tradizione del suo polo chimico a terra e offshore del porto industriale e commerciale. Al contrario la vocazione, sul fronte del mare, della provincia riminese (grande risorsa per la Romagna) è legata alle sue spiagge, alla bellezza, alla riqualificazione in essere dei lungomari e - ha concluso - agli investimenti sulla tutela della balneazione, ai 27 milioni di presenze turistiche. E' questione di economia, di lavoro, di relazioni".
 

< Articolo precedente Articolo successivo >