Mercoledý 25 Novembre00:36:02
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Nel nuovo Dpcm ipotesi coprifuoco alle 18 e anziani a casa

Lunedì nuovo vertice Governo-Regioni, anche stop centri commerciali nel weekend

Attualità Nazionale | 16:47 - 01 Novembre 2020 Ponte di Tiberio Ponte di Tiberio.


Nel nuovo Dpcm ci saranno misure nazionali e territoriali, dice il ministro Speranza alla richiesta dei governatori che sia il governo a indicare le chiusure per tutta Italia. Il ministro Boccia fa riferimento al documento sui 4 scenari dell'Iss e condiviso con Regioni e Cts: 'Se un Rt supera un certo livello - oggi ci sono 11 Regioni oltre 1,5 e 2 Regioni oltre 2 - alcune misure già previste dal piano devono scattare in automatico', dice. Previsto per domani un nuovo vertice governo-Regioni sul complesso delle misure. 

Anziani over 70 a casa per proteggerli dal contagio da coronavirus, centri commerciali chiusi nel weekend, coprifuoco alle 18, stop agli sportelli per le scommesse in bar e tabaccherie, restrizioni alla mobilità regionale e tra regioni, chiusura delle scuole in base all'indice di contagiosità Rt locale (e didattica a distanza in tutta Italia forse anche per le medie): sono queste, secondo quanto riferito dai partecipanti, le principali misure proposte e discusse stamani al vertice tra il governo, rappresentato dai ministri Roberto Speranza (Salute) e Francesco Boccia (Autonomie), le Regioni, i Comuni e le Province in vista del prossimo Dpc, atteso tra domani e martedì. Boccia ha prospettato tra l'altro il rafforzamento della rete dei cosiddetti 'Covid Hotel' per i positivi asintomatici che non possono stare in adeguato isolamento in casa.

Zingaretti, imperativo è abbassare la curva. 'Ha ragione Mattarella, ora basta con le polemiche. L'imperativo è abbassare la curva', dice il segretario del Pd Zingaretti a 'Mezz'ora in più su Rai3. 'Le regole sono importanti, bisogna abbassare i contatti tra le persone. Quelle stabilite in estate non sono bastate. Ora accanto alle regole serve responsabilità: stanotte sono state interrotte feste con centinaia di persone. Serve chiarezza sulle regole, ma quello che ci ha salvato sono le responsabilità delle persone', aggiunge. 'Stiamo tutti lavorando per evitare la misura estrema del lockdown, ma per farlo bisogna rispettare le regole. Dobbiamo salvaguardare le scuole, soprattutto le elementari e medie. ma credo che fare la dad per un mese può salvare l'anno scolastico'.