Sabato 05 Dicembre04:05:00
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Sorpresi a vandalizzare auto a Rimini: forse gli stessi in azione all'ospedale

Arrestati due ventenni magrebini dai Carabinieri, in azione a scopo furto, dopo essersi finti spazzini

Cronaca Rimini | 14:08 - 31 Ottobre 2020 Una delle auto danneggiate Una delle auto danneggiate.



Due giovani magrebini, di 25 e 26 anni, sono stati arrestati dai Carabinieri la scorsa notte (tra il 30 e il 31 ottobre) in viale Leonardo Da Vinci, dopo aver vandalizzato nove automobili con una mazza da baseball, nel tentativo di trovare all'interno soldi. Con sè avevano un bottino esiguo (uno zainetto e qualche oggetto di poco conto). Indossavano dei gilet catarifrangenti arancioni, probabilmente per passare inosservati, fingendosi operatori ecologici. Sono stati processati per direttissima questa mattina (sabato 31 ottobre)  e hanno patteggiato una pena superiore a un anno di reclusione. Sono stati rimessi in libertà, con applicazione del divieto di dimora, ma proseguono le indagini. I due giovani magrebini infatti potrebbero essere gli stessi in azione nel parcheggio dell'ospedale infermi di Rimini o a Bellariva, fatti avvenuti lo scorso fine settimana. Le zone colpite, non ultima la via Leonardo Da Vinci, fanno pensare che gli arrestati possano essere i responsabili anche degli altri raid vandalici.