Sabato 05 Dicembre06:51:58
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Il negozio 'nascondeva' il laboratorio della droga: blitz Polizia, arrestato 43enne

L'uomo è il commesso-gestore dell'attività, sequestrati 400 grammi di stupefacenti

Cronaca Rimini | 12:47 - 30 Ottobre 2020 Gli agenti della squadra giudiziaria della Polizia Locale di Rimini con Jago e la droga sequestrata Gli agenti della squadra giudiziaria della Polizia Locale di Rimini con Jago e la droga sequestrata.

Operazione antidroga della Polizia Municipale di Rimini, nella mattinata di ieri (giovedì 29 ottobre), sfociata nella perquisizione di un'attività commerciale di via Lagomaggio. Il fiuto del cane antidroga Jago ha permesso di rinvenire 400 grammi di droga, in parte nascosta e chiusa dietro a un trapano a colonna, il resto in una botola del controsoffitto del locale e nei cassetti del bancone. In manette è finito un 43enne di origine campana, residente a Rimini, il commesso e gestore del negozio. Durante il blitz della Polizia era presente anche il fratello dell'indagato, arrivato a Rimini da qualche giorno, trovato in possesso di una modica quantità di marijuana. 

LA DROGA SEQUESTRATA Nata dall'informazione di una fonte confidenziale, è stata una delle più importanti operazioni antidroga della Polizia Municipale di Rimini: sequestrati oltre 300 grammi di cocaina, 76 di marijuana, 16 di hashish e 21 di minnite, sostanza da taglio per le dosi. Stupefacente del valore complessivo di 14.000 euro all'ingrosso e di quasi 30.000 euro al dettaglio. Gli inquirenti ritengono che il negozio fosse usato come laboratorio per la preparazione delle confezioni: la droga in parte era divisa in dosi, 134, ed è stato trovato tutto il materiale per il confezionamento delle stesse. Sequestrati infine 960 euro, trovati nel portafoglio del commesso: questi non ha saputo dimostrare che fossero ricavi dell'attività commerciale.