Domenica 29 Novembre05:29:03
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Trasloco in vista dopo 25 anni per la Croce Verde di Novafeltria: la nuova sede sarà a Secchiano

Il nuovo spazio, di 800 mq coperti e 600 mq esterni, è dotato di sessanta pannelli fotovoltaici

Attualità Novafeltria | 07:34 - 01 Novembre 2020 Ingresso nuova sede Croce Verde Ingresso nuova sede Croce Verde.

Nuova "casa" per la Croce Verde di Novafeltria, che lascia dopo 25 anni la sede storica di via XXIV Maggio a Novafeltria. Lunedì 2 novembre la cooperativa sociale si trasferirà a Secchiano di Novafeltria, con qualche mese di ritardo sulla tabella di marcia, a causa dell'emergenza Covid-19. Niente inaugurazione per lo stesso motivo, ma la comunità di Novafeltria ha espresso la sua vicinanza attraverso le parole del sindaco Stefano Zanchini: «Siamo molto orgogliosi di questa realtà che dà lavoro a 49 dipendenti e che è in costante crescita. Rappresenta un valore per il nostro territorio, in quanto sempre attenti a iniziative benefiche o iniziative a favore della nostra comunità. Come amministrazione siamo orgogliosi del loro impegno nel volontariato sociale». La Croce Verde nel 2021 festeggerà i 40 anni di attività, un traguardo importante in un momento di emergenza sanitaria che mette ancor più in risalto la professionalità e la perizia di chi opera a sostegno della cittadinanza.

LA NUOVA SEDE Il presidente della Croce Verde, Luciano Ceccarelli, evidenzia che «nonostante il periodo, è stato compiuto un grande investimento, fortemente voluto da me e da tutti i soci. Nella realizzazione dei lavori sono state coinvolte solo ditte della nostra vallata». La nuova sede, di 800 mq coperti e 600 mq esterni, è dotata di sessanta pannelli fotovoltaici. Al piano inferiore è stato allestito lo spazio per la sosta dei mezzi di soccorso con relativo magazzino, altri due magazzini, autolavaggio esterno, due spogliatoi con bagni e doccia, nonché una grande sala conferenze. Al piano superiore gli uffici e la sala riunioni.  «Con la nuova sede torna il numero di telefono storico dell’amministrazione, 0541 922121», sottolinea con soddisfazione Ceccarelli.