Venerd́ 27 Novembre23:57:17
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Bellaria: aree verdi pubbliche a disposizione per allenamenti delle società sportive

Dovranno fare richiesta tramite modulistica disponibile sul sito comunale

Attualità Bellaria Igea Marina | 12:52 - 28 Ottobre 2020 Foto di repertorio Foto di repertorio.

Anche alla luce dell’ultimo dpcm entrato in vigore lunedì, l’Amministrazione Comunale di Bellaria Igea Marina rilancia l’iniziativa “Sport nei parchi”, rivolta al mondo sportivo: dalle associazioni alle società, dalle federazioni agli enti di promozione, fino ai centri fitness e wellness. Il progetto prevede la messa a disposizione di spazi pubblici all’aperto per facilitare la convivenza tra attività sportiva e rispetto delle misure anti contagio, in primis quelle che attengono le distanze sociali.

Invariate le semplici modalità di partecipazione: le società interessate sono invitate a manifestare il proprio interesse compilando e inviando l’apposita modulistica, che sarà disponibile anche sul sito comunale dai prossimi giorni. Qui, dovranno indicare il luogo individuato per lo svolgimento delle proprie attività, la natura della stessa, nonché i giorni, gli orari ed il periodo in cui esercitarla.

I richiedenti si impegneranno, come nella precedente occasione, al rispetto degli arredi e del verde, all’ispezione preventiva dei luoghi all'inizio di ogni turno di attività, garantendo adeguata copertura assicurativa ai partecipanti ed ogni forma di tutela, anche in termini di attrezzature laddove necessario, nell’ottica dell’applicazione delle norme anti Covid-19. Anche eventuali minimi allestimenti, sempre a carico dei soggetti sportivi, dovranno essere temporanei e rimovibili, così da non precludere la fruibilità pubblica degli spazi al di fuori degli orari dell’attività sportiva.

In un’ottica di flessibilità ed apertura nei confronti della platea potenzialmente interessata - come la scorsa primavera e fatta eccezione per le zone in diretta prossimità delle scuole - non vi è una lista predeterminata di aree a cui attingere: ai soggetti sportivi, la libertà di formulare la propria proposta alle condizioni suddette.

«Una possibilità della quale, già nel post lockdown, si erano avvalsi una decina di soggetti sportivi e che può essere particolarmente preziosa vista la serie di chiusure decise dal governo», sottolinea l’Assessore allo Sport Bruno Galli. «Un’iniziativa - aggiunge - che ci dà l’occasione di rimarcare la nostra vicinanza al comparto sportivo e delle palestre, oggetto suo malgrado, dopo aver fatto tanto per essere ottemperante su distanza sociale, igienizzazione e messa in sicurezza dei luoghi dedicati allo sport, di nuovi, drastici provvedimenti. Una solidarietà che l’Amministrazione estende a tutte le categorie, dagli imprenditori e ai titolari di pubblici esercizi, chiamati a vivere con grande sofferenza questa situazione di parziale lockdown».