Sabato 28 Novembre17:51:57
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini Calcio, mister Muccioli: 'Per battere i biancorossi il Sasso punta su entasiasmo e freschezza'

Il tecnico e l'esonero: 'Non l'ho ancora capito, ero a -1 dalla vetta. Non fu dovuto a questioni tecniche...'

Sport Rimini | 22:17 - 21 Ottobre 2020 Il tecnico Simone Muccioli Il tecnico Simone Muccioli.

Domenica il Rimini sarà di scena nella tana del Sasso Marconi e troverà sulla sua strada alcuni ex a cominciare dal tecnico Simone Muccioli, al primo anno di serie D esonerato a favore di Luca Righetti quando era al secondo posto a -1 dalla leader Fiorenzuola.

Mister Muccioli, a tre anni di distanza si è chiesto il motivo di quell'esonero?

“Bisognerebbe chiederlo ai dirigenti, non ho saputo darmi una spiegazione. Penso sia stato un esonero legato non tanto a questioni tecniche, ma di altro genere. Mi ha amareggiato, comunque. Il lavoro era stato ben impostato, eravamo lì al secondo posto, penso che anche io sarei riuscito a tagliare il traguardo. Comunque è acqua passata, rivedrò domenica tanti miei ex giocatori: Valeriani, Simoncelli, Ambrosini...”

Battere il Rimini avrà un sapore particolare?

“Quando affronti una grande, e il Rimini lo è, cerchi sempre di trovare qualche energia in più. Cercheremo di vincere sfruttando al massimo le nostre armi e colpire l’avversario nei punti in cui è vulnerabile. Per noi ogni partita è una finale. Siamo una squadra fresca, che vive di entusiasmo: ho solo sei over. Contro il Ghivizzano abbiamo giocato con sette under, tanto per dire. Cercheremo di farci valere con queste armi. Non ci snatureremo, il modulo resterà lo stesso: 3-4-1-2”.

Il Rimini è davvero una big?

“Ha giocatori importanti, penso a Gigli, Pupeschi, Ricciardi, Vuthaj, Ronchi e tanti altri, e giovani di qualità. Si giocherà il primo posto fino alla fine assieme ad Aglianese e Prato. Tutte e tre hanno qualcosa in più rispetto a Fiorenzuola, Forlì, Correggese. E’ un po' indietro in classifica perché è partito un po’ in ritardo, alcuni giocatori sono arrivati in corsa e la rosa è tutta nuova, ha avuto dei problemi di infermeria. Date del tempo a Mastronicola”.

A Rimini c’è un po’ di impazienza, domenica c’erano solo 400 spettatori…

“La retrocessione per come è maturata ha lasciato l’amaro in bocca, poi i continui cambi di società non aiutano e i ricordi dei bei tempi legati a Bellavista rimangono sempre un confronto impietoso. Credo che il pubblico debba ricompattarsi e stringersi attorno alla squadra, prendere atto della realtà. So quanto sia importante il pubblico per la squadra”.

GLI EX Gli altri ex – risalgono alla stagione 2015-2016 - sono il difensore Ivan Pedrelli (86) e l’attaccante Luigi Della Rocca (84), alla quarta stagione nel club, il bomber ex Triestina e Bologna a segno domenica con una doppietta nel successo in trasferta sul Ghivizzano centrato, tra l’altro, con sette under in campo dal primo minuto. Altri giocatori di categoria sono il difensore mancino classe 1996 Federico Testoni (ex Imolese, Piacenza, Cuneo, Imolese e VIS Pesaro); l’attaccante Daniele Fioretti (90), ex Ghivizzano, una lunga carriera tra C e D (tra cui due stagioni nel Bellaria: 10 gol 2011-2012 e sei nel 2013-2014).

Stefano Ferri