Giovedý 26 Novembre16:42:36
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Coronavirus San Marino: otto nuovi contagi, ricoveri rimangono quattro

I casi attivi sono 42, le quarantene attivate sono 45

Attualità Repubblica San Marino | 16:09 - 21 Ottobre 2020 Foto Simone Fiorani Foto Simone Fiorani.

A San Marino negli ultimi quattro giorni (dati aggiornati alle 24 di oggi, mercoledì 21 ottobre) si sono registrati otto nuovi casi di positività al Sars-CoV-2, che portano il totale, da inizio epidemia, a 774 (42 decessi e 690 guarigioni). Due le nuove guarigioni, mentre i casi attivi sono 42, con un'età media dei positivi di 42 anni. In ospedale rimangono ricoverate le stesse quattro persone: una 60enne ucraina ricoverata in sub-intensiva (condizioni stabili e respiro autonomo), due donne e un uomo ricoverati in isolamento in Medicina con un quadro di infezione prevalentemente polmonare. Quarantacinque le quarantene attive. Infine al 20 ottobre sono stati eseguiti 23.247 test sierologici e 8830 tamponi molecolari.

Nella tabella: data, numero tamponi, casi di positività e tasso di positività 

12 ottobre    75    2    2,67%
13 ottobre    62    5    8,06%
14 ottobre    74    7    9,46%
15 ottobre    109    2    1,83%
16 ottobre    123    5    4,07%
17 ottobre    33    1    3,03%
18 ottobre    7    0    0,0%

19 ottobre    126    5    3,97%
20 ottobre    85    2    2,35%


SAN MARINO: PARTE LA FASE 2, CONVIVERE CON IL COVID La ripresa, seppur lenta ma costante, dei contagi da Covid-19 impone l’innalzamento della attenzioni da parte di tutti e dunque nuove misure finalizzate alla massima sorveglianza e al contrasto della diffusione del virus. In quest’ottica, l’Istituto per la Sicurezza Sociale ha predisposto una serie di procedure e istruzioni operative per affrontare questa nuova Fase della Pandemia, che dovrà essere di convivenza con il virus Sars-CoV-2 e con l’obiettivo comune di affrontare questa nuova fase mantenendo l’apertura dei servizi con le dovute precauzioni. Da qualche settimana sono in corso incontri operativi per predisporre piani organizzativi dei servizi ISS e condividere le procedure da adottare. Ieri si è tenuto l’incontro del Gruppo di coordinamento per le Emergenze sanitarie di cui fanno parte, oltre all’ISS anche l’Authority Sanitaria e la Protezione Civile, che ha recepito lo stato di Fase 2 dell’emergenza sanitaria.