Venerd́ 27 Novembre03:37:13
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Coriano: "Mettere in sicurezza il campo nomadi, odori nauseabondi", l'interrogazione al sindaco

I consiglieri di "Insieme per Coriano": "problemi di ordine pubblico e igienico sanitari"

Attualità Coriano | 14:36 - 20 Ottobre 2020 Il campo nomadi di viale Venezia Il campo nomadi di viale Venezia.


I consiglieri di "insieme di Coriano" chiedono la messa in sicurezza del campo nomadi di viale Venezia, al confine con RIccione, accusando il sindaco Spinelli di ignorare il problema e le relative interrogazioni della minoranza. Secondo quanto riferito in una nota, i residenti nella via evidenziano problemi di ordine pubblico e igienico sanitari: il campo nomadi non è allacciato alla rete fognaria, per questo si presentano liquami di scarico sui terreni, con relativi odori nauseabondi. «Va inoltre evidenziata anche la pericolosità dello stesso insediamento, ubicato proprio sotto il cavalcavia dell’autostrada o, meglio, come recitano gli atti del Comune “alla base lato sud della scarpata del cavalcavia che collega Riccione a Coriano”», si legge nella nota di "Insieme per Coriano", che evidenzia: «Un luogo molto rischioso perché, in caso di incidente, i mezzi di trasporto, soprattutto quelli pesanti, che transitano ad alta intensità sul ponte, potrebbero investire il campo nomadi con conseguenze drammatiche».