Venerd́ 27 Novembre04:53:10
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Chiusura di vie e piazze a rischio assembramento, Gnassi: "Solito scaricabarile"

Ipotesi rinvio per la manifestazione trasversale del 24 ottobre in piazza Cavour

Attualità Rimini | 14:09 - 19 Ottobre 2020 Chiusura di vie e piazze a rischio assembramento, Gnassi: "Solito scaricabarile"


Sono in corso proprio in queste ore colloqui e confronti tra Anci, Governo e Regioni sulle come attuare il nuovo Dpcm, formalizzato nella notte. La Regione ha convocato per lunedì sera un incontro con i Comuni capoluogo e le Province per definire l’operatività delle nuove indicazioni governative. «L’impressione è che ci si eserciti su uno scaricabarile, peraltro di completa inapplicabilità fattuale, sul tema della chiusura di vie e piazze a rischio assembramento», lamenta il sindaco di Rimini Andrea Gnassi. «La questione complessa che va affrontata organicamente se non vuole si vuole far diventare solo un vuoto slogan o peggio una palla da lanciare senza rete nel campo dei sindaci italiani. Chi controlla le piazze? Chi dispone le obbligatorie verifiche dal punto di vista sanitario? Così si rischiano caos e inapplicabilità. Se la ratio di questo provvedimento è intervenire sulle aree affollate, gli interventi geolocalizzati devono scaturire da confronti operativi articolati per affrontare tutti gli aspetti della questione (lavoro, scuola, tempo libero). I Cosp sono strumento già esistente e idoneo. Per essere applicati con efficacia, provvedimenti e misure devono essere presi almeno a livello sovracomunale, perché l’efficacia degli stessi è direttamente proporzionale all’omogeneità territoriale. Le decisioni debbano essere assunte in sede collegiale, sulla base di analisi di tutte le componenti che conducano a scelte di responsabilità cui nessun sindaco, io per primo, si è sottratto e si sottrarrà.

L’altra questione sul piatto è la proposta di manifestazione di sabato 24 ottobre in piazza Cavour a Rimini: «Il Dpcm proibisce fiere, congressi, convegni, sagre nella logica di evitare manifestazioni pubbliche a rischio assembramento, mi pare una questione del tutto logica e auspicabile non far svolgere l’iniziativa del prossimo sabato. Chiederò questo a prefetto e questore».

 

Sul divieto alla manifestazione dei "difensori della Costituzione" si accoda anche il deputato Marco Di Maio: "Noi siamo per la libertà di manifestazione, sempre. In questo periodo però, dobbiamo fare i conti con la grave situazione in cui il virus ci ha portato. La manifestazione in programma sabato a Rimini, dei cosiddetti “negazionisti“, non credo sia opportuno consentirla, soprattutto alla luce dell’ultimo Dpcm che vieta fiere, convegni e sagre. Al di là delle assurde tesi sostenute da chi scende in piazza per questo genere di manifestazioni - afferma -, adesso è il momento di evitare qualsiasi situazione in cui ci siano assembramenti e rischio di diffusione del virus. Mi unisco quindi all’appello del sindaco di Rimini Gnassi al prefetto e al questore per impedire che questo ritrovo si svolga". 

Alla lettera del sindaco di Rimini si aggiunge, nel giro di poche ore e contrapposti, anche quella della sindaca di Riccione Renata Tosi: «I sindaci hanno il dovere di prendere le decisioni per la città che amministrano. Siamo noi ad avere in mano il termometro della comunità e spetta a noi decidere di intervenire dove c'è l'urgenza. È giusto così e non capisco i miei colleghi che si ribellano al loro stesso ruolo. Credo che chi sta criticando questo aspetto ha paura di passare per cattivo, di perdere consenso, di governare e di prendere decisioni anche impopolari se serve. Credo invece che questo sia il corretto ruolo che dobbiamo avere perché siamo autorità sanitarie e conosciamo palmo a palmo le nostre città». Martedì Tosi incontrerà i ristoratori che devono affiggere sulla vetrina il numero della capienza massima del locale. «Se rispettiamo insieme le regole come distanziamento, mascherine e igiene delle mani, lavoreremo bene a Natale come abbiamo fatto in estate». Tanto che a Riccione è ancora tutto confermato.