Luned́ 30 Novembre18:29:06
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Bellaria: la giunta stanzia 9000 euro di contributi per la sanificazione di palestre e impianti sportivi

Una mano alle associazioni sportive del territorio dopo una prima tranche di contributi da 14.000 euro

Attualità Bellaria Igea Marina | 11:03 - 19 Ottobre 2020 Foto di repertorio Foto di repertorio.

Quasi 9000 euro stanziati dalla giunta comunale a sostegno del mondo sportivo di Bellaria Igea Marina: una somma che sarà destinata a cofinanziare le pulizie e le igienizzazioni straordinarie di palestre e impianti sportivi. Obiettivo è alleviare di oltre il 50 % i costi a carico delle associazioni sportive che occupano gli spazi comunali in orario extra scolastico e per attività che esulano dall’attività didattica. Attività che dovrà essere accompagnata, alla luce dei nuovi provvedimenti anti contagio adottati dal Governo, da un'accurata pulizia e igienizzazione dei locali e delle superfici di maggior contatto, compresi gli spogliatoi e i bagni.

Nello specifico, il costo sostenuto dal Comune ad ogni singolo passaggio di utilizzo da un'associazione ad un'altra è di quasi 22 euro, e alla luce di questo nuovo stanziamento la quota che dovrà essere rimborsata dalla singola società sarà di soli 10 euro a prestazione.

Il nuovo impegno messo nero su bianco dalla giunta "riconosce la valenza sociale, psicologica e formativa dell’attività sportiva, soprattutto nella particolare fase vissuta dalle comunità al tempo dell’emergenza sanitaria". Funzioni che si uniscono ai noti benefici dell’attività motoria in ottica di benessere fisico e prevenzione di malattia e dipendenze.

Con lo stesso spirito, a Bellaria Igea Marina è stato messo a disposizione di recente anche un fondo espressamente dedicato alla copertura dei costi per l’iscrizione a corsi, attività e campionati organizzati da associazioni e società locali. Rivolta ai nuclei familiari con bambine/i e ragazze/i da 6 a 16 anni oppure fino a 26 anni se disabili, la somma stanziata in questo caso ammonta a oltre 14.000 euro, composta da contributi regionali e risorse comunali: 76 le domande pervenute, con gli uffici comunali che, proprio in questi giorni, stanno conducendo l’istruttoria in vista dell’erogazione effettiva dei voucher.