Luned́ 26 Ottobre05:07:39
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Spaccio di cocaina in un residence: la segnalazione anonima alla app incastra due pusher

L’applicazione "Youpol" permette di interagire con la Polizia e le segnalazioni vengono geolocalizzate

Cronaca Rimini | 12:03 - 18 Ottobre 2020 Il denaro e i telefoni sequestrati Il denaro e i telefoni sequestrati.

E’ arrivata all’applicazione denominata “Youpol” la segnalazione di un ‘attività di spaccio di cocaina da parte di un ragazzo foggiano di 25 anni in un residence di via Cavalieri di Vittorio Veneto.

Appena arrivata la segnalazione un equipaggio delle volanti si è diretto al residence insieme ad un’unità Cinofili antidroga della Polizia di Stato appartenente al Reparto Cinofili di Bologna.  Qui abita un 25enne foggiano, che condivide l’appartamento con un conterraneo di 24 anni.

I poliziotti hanno bussato più volte senza ricevere risposta, ma, sentendo rumori e musica alta, hanno deciso di accedere con un badge pass par tout.
 


Una volta entrati sull’appartamento i poliziotti hanno trovato all’interno del bagno il 25enne mentre il 24enne stava dormendo in una delle due camere da letto.
Da subito reticenti al controllo, sul capo del 25enne pendenti reati per detenzione e spaccio.

Il fiuto del cane Jago ha intercettato diverse trace olfattive di sostanza stupefacente su indumenti e parti della camera, ma materialmente non è stata trovata droga, ma denaro in contante.
 

Spostandosi nell’altra camera, in uso al 25enne, le trace olfattive risultavano più forti e, in particolare, hanno condotto il cane Jago verso una cassaforte posta nella cassettiera all’interno dell’armadio. All’interno di questa sono stati rinvenuti 14000 mila euro e, nascosto nella manica di un giubotto, un involucro contenente un “sasso” di cocaina del peso di 45 grammi.
Proseguendo la perquisizione il cane anti droga ha individuaoe in una credenza del soggiorno una confezione con 2 grammi di marijuana e una dose di un grammo di hashish. Inoltre nella cassettiera della cucina sono stati rinvenuti materiali per il confezionamento delle dosi, un pezzo di “domopack”, una busta cartacea bianca con il logo “magnesio”, 19 involucri di plastica bianca termosaldati contenenti material da tagli e cocaina, il tutto per un peso di 20 gr circa.  
Inoltre il 25enne è stato trovato in possesso di 6 telefoni cellulari.

I due giovani sono stati arrestati per detenzione di droga ai fini di spaccio e condotti in Questura. Si trovano ora in carcere a Rimini.
 


L’APPLICAZIONE

L'applicazione permette all'utente di interagire con la Polizia di Stato inviando segnalazioni (immagini e/o testo) relative a episodi di bullismo, di spaccio di sostanze stupefacenti e reati di violenza che si consumano tra le mura domestiche.
Immagini e testo vengono trasmesse all'ufficio di Polizia e sono geolocalizzate consentendo di conoscere in tempo reale il luogo degli eventi.
E' possibile anche l'invio e la trasmissione in un momento successivo con l' inserimento dell' indirizzo del luogo in cui si è verificato l' evento.