Lunedì 26 Ottobre16:28:43
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Coronavirus Rimini: il riepilogo dei dati degli ultimi otto giorni

Crescono gli asintomatici, segno di un potenziamento dell'attività di screening

Attualità Rimini | 16:43 - 17 Ottobre 2020 Foto di repertorio Foto di repertorio.

A Rimini negli ultimi 8 giorni si sono registrati 372 casi di positività in più al nuovo Sars-CoV-2. E' da sabato 10 ottobre infatti che si registra un aumento significativo, quando il nostro territorio fece registrare 38 casi, di cui 29 sintomatici. Da monitorare i casi che l'Ausl classifica come "sporadici": cioè persone che hanno sintomi, sono soggette a tampone e risultano positive. Positività che non emergono dalle attività di rintraccio dei contatti dei contagiati, anche se l'Ausl Romagna precisa che in genere gli "sporadici" sono poi ricondotti in un secondo momento ai focolai o ai casi già accertati. E' quello, a nostro modo di vedere, un parametro su cui porre attenzione: negli ultimi tre giorni i pazienti "sporadici" sono aumentati. Paradossalmente il bollettino di oggi è meno preoccupante degli ultimi due, proprio per la diminuzione degli "sporadici". Negli ultimi 4 giorni gli asintomatici sono cresciuti notevolmente (segno sì di una maggior circolazione del virus, ma anche di uno screening maggiore), i sintomatici "oscillano" (alcuni di essi vengono refertati quando già sono in isolamento). 

10 ottobre: 38 casi - 29 sintomatici e 9 asintomatici. 
Tredici pazienti sporadici

11 ottobre: 47 casi - 34 sintomatici e 13 asintomatici.
Otto pazienti sporadici

12 ottobre: 34 casi - 23 sintomatici e 9 asintomatici.
Cinque pazienti sintomatici.

13 ottobre: 26 casi - 14 sintomatici e 12 asintomatici.
Otto pazienti sporadici

14 ottobre: 50 casi - 20 sintomatici e 30 asintomatici.
Otto pazienti sporadici

15 ottobre: 54 casi - 25 sintomatici e 29 asintomatici.
Diciassette pazienti sporadici 

16 ottobre: 56 casi - 31 sintomatici e 25 asintomatici.
23 pazienti sporadici

17 ottobre:  67 casi - 19 sintomatici e 48 asintomatici. 
Tredici pazienti sporadici