Giovedý 26 Novembre05:29:14
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Videosorveglianza diffusa a San Leo per vegliare sulla sicurezza del territorio

Il sistema sarà in grado di riconoscere le targhe delle auto: il Comune si è candidato a un bando statale

Attualità San Leo | 08:04 - 16 Ottobre 2020 Videosorveglianza diffusa a San Leo per vegliare sulla sicurezza del territorio

 
Un sistema di videosorveglianza diffuso per San Leo per presidiare gli accessi e le uscite del territorio, dal confine con Verucchio a quello con la repubblica di San Marino: Toccherà tutto il perimetro del territorio comunale su nove varchi, che saranno serviti da 18 telecamere. è il progetto che la giunta comunale di San Leo ha deciso di candidare per accedere ai finanziamenti statali destinati alla sicurezza urbana per installare un nuovo sistema di videosorveglianza cittadino. Il progetto presentato dall’ufficio tecnico prevede la realizzazione di un sistema dotato di algoritmo per il riconoscimento della composizione alfanumerica della targa dei veicoli. Il sistema Ocr sarà attivo 24 ore su 24 e 7 giorni su 7 e presidierà 9 varchi grazie a 18 telecamere che leggeranno ed archivieranno sul server centrale il numero di targa dei veicoli in transito e le immagini di contesto collocato presso il comando dei carabinieri. L’impianto avrà un costo di 90mila euro e sorveglierà Pietracuta centro e le arterie principali, i parchi, Libiano, Montemaggio, San Leo Quattroventi, San Leo centro storico e il palazzo mediceo. Oltre ad agire preventivamente, costituirà un deterrente per le azioni vandaliche contro il patrimonio pubblico e privato e per gli atti criminosi nelle aree sotto il controllo delle telecamere.