Domenica 25 Ottobre01:15:05
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Emergenza coronavirus, la polizia sanziona tre locali della vecchia Pescheria a Rimini

Sono il risultato dei controlli più intensi fatti nel corso del fine settimana

Cronaca Rimini | 15:30 - 12 Ottobre 2020 Emergenza coronavirus, la polizia sanziona tre locali della vecchia Pescheria a Rimini

A seguito delle nuove disposizioni di legge del 7 ottobre che hanno reso obbligatorio l’uso della mascherina anche all’aperto in svariate condizioni, la questura di Rimini ha intensificato nel fine settimana i servizi di prevenzione nei luoghi del centro cittadino ove si concentra la movida.  Nelle due serate di venerdi e sabato gli operatori della polizia di Stato e dell’esercito Italiano si sono adoperati a richiamare le centinaia di persone che hanno affollato le vie del centro a rispettare le prescrizioni di sicurezza con l’uso delle mascherine e con il mantenimento del distanziamento sociale.

Non sempre è stato possibile svolgere attività di prevenzione, soprattutto nell’area della Vecchia pescheria dove la situazione particolarmente compromessa. Il personale della squadra amministrativa della Questura ha pertanto proceduto a sanzionare 3 locali per non aver predisposto i tavoli nell’area esterna a distanza adeguata, favorendo il contatto tra le persone e l’assembramento tra differenti gruppi di giovani. Per uno di questi poi all'interno sono state contate una trentina di persone ammassate, la maggioranza senza mascherine né alla giusta distanza. Infine sono state contravvenzionate 20 persone per il mancato utilizzo dei dispositivi di protezione personale mentre si trovavano all’aperto in compagnia di altre persone senza tenere alcun distanziamento.