Sabato 31 Ottobre02:48:42
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini, Gioenzo Renzi: "I lavori di Piazza Malatesta snaturano la storia"

Per il Sindaco Gnassi è più "importante" il "Museo Fellini" con il "Circ Amarcord"

Attualità Rimini | 16:42 - 10 Ottobre 2020 Castel Sismondo Castel Sismondo.

Prosegue lo snaturamento culturale e identitario di Piazza Malatesta!”, spiega in una nota Gioenzo Renzi, capogruppo di Fratelli d’Italia in Consiglio Comunale a Rimini.  E' stata infatti "bocciata" la mozione che prevedeva lo stop alla realizzazione della fontana di mille metri quadrati lungo il perimetro del fossato di Castel Sismondo, con parte della struttura interrata fino a 4 metri di profondità: "strutture permanenti, invasive, incompatibili nell’area tutelata". Precisa Renzi: "Invece di riscoprire il fossato, liberandolo dagli interramenti, come auspicato per decenni anche dai Piani Regolatori e dal Piano Strategico, si costruisce incredibilmente sul fossato, tra le mura difensive del Castello!". Il consigliere lamenta il mancato rispetto del vincolo archeologico del 29 ottobre 1991 sull'area di Castel Sismondo, comprendente il fossato, e la mancata valorizzazione delle strutture archeologiche emerse. "Sono solo frammenti di mura", ha risposto il sindaco di Rimini, evidenziando che "Se in piazza Malatesta ci fosse un tesoro archeologico, saremmo i primi a volerlo valorizzare". Renzi non ci sta e accusa: "Per Gnassi è più importante il museo Fellini che Sigismondo Malatesta con il Castello, progettato dal Brunelleschi, e i protagonisti del Rinascimento italiano, Leon Battista Alberti, Piero della Francesca, Agostino di Duccio, Matteo de Pasti che, con il Signore di Rimini, realizzarono il capolavoro del Tempio Malatestiano". "Una scelta strumentale – conclude l’esponente della minoranza consigliare – uno snaturamento culturale, invece di valorizzare la storia identitaria di Piazza Malatesta, specifica della nostra Città".