Luned́ 26 Ottobre17:21:08
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio Prom.: Pietracuta, esordio con il Verucchio. Fregnani: "Mi attendo una prova di maturità dei miei"

I rossoblu saranno privi di Masini, Politi, Contadini, Golinucci e Tomassini

Sport Pietracuta di San Leo | 13:45 - 10 Ottobre 2020 Luca Fregnani, allenatore del Pietracuta Luca Fregnani, allenatore del Pietracuta.

di Riccardo Giannini

Domani (domenica 11 ottobre) il Pietracuta esordirà in campionato al Bindi contro il Verucchio. L'allenatore Luca Fregnani è alla prese con numerose assenze: in difesa out Masini squalificato, Politi infortunato e Contadini, in nazionale sammarinese Under 21. Con la Nazionale del Titano sono stati convocati il centrocampista Golinucci e l'attaccante Tomassini. In difesa è pronto l'esordio di Ferraro, a fianco della colonna difensiva Lessi e di due giovani, Federico Fabbri e Alessandro Faeti, che ha ben figurato nel doppio confronto con il Novafeltria. A centrocampo due certezze come Tosi e Francesco Fabbri, mentre in attacco Fregnani ha più scelta: Bruma, Vucaj e il giovane Galli in ballottaggio per due maglie sulla trequarti, a fianco di Evaristi, mentre il terminale offensivo sarà naturalmente Gianni Fratti.

Il Pietracuta arriva alla gara di domani con la consapevolezza della propria forza, ma anche con il rischio di sottovalutare l'impegno, dopo la prova di forza nel doppio derby di coppa con il Novafeltria: «Ho chiesto ai ragazzi una prova di maturità. Voglia e determinazione non sono scese, i ragazzi si sono allenati benissimo in settimana», spiega mister Fregnani, non spaventato dalle assenze: «Abbiamo una rosa ampia, anche se devo dire che abbiamo le assenze quasi tutte in un unico reparto». L'avversario è il Verucchio: «E' la squadra dell'anno scorso per quanto riguarda i giocatori più esperti, ma ci sono giovani di cui si parla bene, che non conosco. E' comunque un derby, la prima di campionato, veniamo da una sbornia di gol: è un esordio molto difficile».

Il calendario non è stato amico: dopo il Verucchio due trasferte contro Torconca e Novafeltria, poi la gara casalinga con il Vis Misano, infine la trasferta con il Bellaria Igea Marina. «Sono quattro squadre che come noi e il Sant'Ermete hanno allestito organici importanti. Poi ci sarà sempre una squadra a sorpresa. Attenzione alla Sampierana, ha un bravo allenatore come Madonia ed è un squadra che ci fa sempre soffrire». Il Pietracuta comunque tiene alta la concentrazione e i piedi per terra: «Il nostro obiettivo è stare in alto. Molte squadre vogliono vincere, vogliamo provare anche noi. Ma attenzione, è un campionato strano. Una vince e le altre rimangono con il cerino in mano». Mister Fregnani non è particolarmente convinto del nuovo format:«Troppo limitante per le promozioni, una sola, a fronte di cinque retrocessioni. Servivano i playoff, almeno misti con gli altri gironi». Tuttavia i playoff di Promozione, con Fregnani in panchina, è stato per il Pietracuta un traguardo già raggiunto due anni fa. Il sogno è scrivere una pagina storica per la società rossoblu:  la vetta del girone F e la conquista, per la prima volta, del pass per il campionato di Eccellenza. E' la nuova sfida del "normal one" Fregnani, un allenatore cresciuto nella gavetta, che nella sua carriera ha sempre preferito i fatti alle parole.