Giovedý 22 Ottobre05:53:55
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Novafeltria: coppia di coniugi ricatta l'amante di lei. "Dacci 20.000 euro o spifferiamo tutto"

Marito e moglie sono finiti nel mirino della Procura. La vittima è un 68enne pensionato

Cronaca Novafeltria | 14:06 - 09 Ottobre 2020 Stazione dei Carabinieri di Novafeltria Stazione dei Carabinieri di Novafeltria.

Una coppia di coniugi residenti a Novafeltria è indagata in relazione a un'estorsione denunciata da un pensionato 68enne, coniugato e con figli. I due sono stati sottoposti ieri (giovedì 8 ottobre) a un divieto di avvicinamento alla persona offesa, provvedimento disposto dal gip del Tribunale di Rimini, su richiesta del Sostituto Procuratore Davide Ercolani, ed eseguito daI Carabinieri del Comando Provinciale di Rimini. Secondo quanto denunciato dal 68enne, da febbraio ad agosto, i due indagati avrebbero fatto costanti pressioni su di lui nel tentativo di ottenere la somma di 20.000 euro. In pratica, secondo quanto ricostruito dai Carabinieri, per impedire che fosse raccontata una vecchia relazione extraconiugale che legava il 68enne alla donna indagata. Le richieste di denaro erano giustificate come una sorta di contrappasso per il dolore sofferto dal marito, alla scoperta del tradimento della moglie con il pensionato. Le ipotesi di reato sono l'estorsione e gli atti persecutori, in quanto l'uomo vittima delle richieste di denaro avrebbe vissuto in un grave  stato d'ansia per mesi, a causa della vicenda.