Mercoledì 21 Ottobre04:22:35
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Sicurezza sul posto di lavoro: ottima partecipazione al seminario della Provincia di Rimini

Giulia Corazzi, consigliere alle pari opportunità "La figura femminile una risorsa nell'ambito lavorativo"

Attualità Rimini | 13:51 - 09 Ottobre 2020 Giulia Corazzi, consigliere provinciale alle pari opportunità  Giulia Corazzi, consigliere provinciale alle pari opportunità .

Ottima partecipazione questa mattina (venerdì 9 ottobre) per il seminario organizzato dalla Provincia di Rimini sul tema della sicurezza di lavoratori e lavoratrici e rivolto ai formatori. Elaborato all'interno dei percorsi finalizzati a  valorizzare il lavoro femminile e previsto all'interno del progetto "Lavoro, libere tutte", il webinar è stato organizzato in collaborazione con gli Enti di Formazione del territorio.

La giornata è iniziata con i saluti del vicesindaco Gloria Lisi e del consigliere provinciale alle pari opportunità Giulia Corazzi che hanno dato il benvenuto agli oltre 100 partecipanti iscritti. La Corazzi ha sottlineato la volontà di «vedere la donna come fonte di opportunità e crescita nel mondo del lavoro. La figura femminile deve essere non solo tutelata ma anche ‘messa nella condizione’ di esprimersi come risorsa  nel proprio ambito lavorativo e di conseguenza nella società. L’esperienza del webinar rappresenta un’occasione  fondamentale poiché partendo dalla formazione rivolta ai formatori sarà possibile sensibilizzare un numero molto ampio di lavoratori e valorizzare  in tal senso le attività del nostro territorio. Una  attività  di cui siamo soddisfatti, che ha visto una partecipazione di grande qualità, e di numerose categorie economiche, sindacati e dei vari ordini professionali del nostro territorio. Tutto ciò affrontando il tema dell’integrazione di genere con un approccio inclusivo e innovativo in un’ottica di equità, occupandosi di salute e sicurezza, oggi ancora più importanti e necessarie». 

La relatrice Paola Conti, sociologa esperta di processi di innovazione ed ex consulente I.N.A.I.L, ha affrontato in chiave molto interessanti la prospettiva di genere. Si è parlato di vulnerabilità, con  un taglio innovativo rispetto alla normativa, tenendo conto delle variabili  e dei diversi fattori che  essa comporta nell’ambito della salute. Si  sono introdotti  i codici etici, codici di condotta, azioni positive, organismi di parità, nel tentativo di mettere a sistema le azioni che si compiono. L'incontro è stato moderato da Licia Pieraccini Direttrice del Cescot.


Il progetto proseguirà questa sera con la seconda tappa dei corsi di formazione di Empowerment rivolti alle donne lavoratrici, autonome, dipendenti e anche in cerca di  lavoro. Il corso  si inaugura a Cattolica alla presenza del consigliere Corazzi, dell' assessora Maria Luisa Stoppioni del Comune di Cattolica e il vicesindaco Comune di San Giovanni in Marignano Michela Bertuccioli.

«Un progetto che sta coinvolgendo tutto il territorio – conclude il consigliere Giulia Corazzi - e che ci aiuterà a creare un nuovo modello di formazione e di collaborazione in rete  sul tema del lavoro,  proponendosi  come strumento prezioso per accrescere e tutelare il ruolo sociale e lavorativo delle donne».