Lunedý 26 Ottobre01:22:31
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio Promozione: domenica lo start, il Sant'Ermete non si nasconde

Il presidente Alex Martino pronto a ripartire con tante novità

Sport Santarcangelo di Romagna | 13:20 - 07 Ottobre 2020 Da sinistra il ds Cipriani, il presidente Martino e il centrocampista Ferrani Da sinistra il ds Cipriani, il presidente Martino e il centrocampista Ferrani.



E' un Sant'Ermete completamente rinnovato dopo la campagna acquisti estiva-autunnale. Tredici gli acquisti realizzati dal club del presidente Martino nel corso della lunga sessione di mercato. I “verdi” hanno puntato decisamente sull’esperienza per evitare i patemi vissuti nell'ultimo torneo. Esperienza garantita da Merendino, Ferrani e Mezgour, ma in rosa ci sono anche scommesse come il russo Kapatinov, acquistato dalla Terza Categoria: “ha una forma fisica impressionante, se saprà mettersi a disposizione della squadra potrà ritagliarsi il giusto spazio anche se arriva  dalla Terza”. La novità più importante è arrivata al di fuori del rettangolo da gioco, dove l’avvento dell’ex direttore sportivo del Tropical Coriano Filippo Cipriani ha portato una ventata di ottimismo e fiducia nell’ambiente in vista del prossimo campionato: “Cipriani merita categorie superiori rispetto all’attuale. In questo caso è bastato un semplice incontro per capire che si potesse pensare a programmare la stagione assieme. Era giusto aspettare un’offerta dall’Eccellenza dove è stato protagonista nell'ultimo anno, ma a volte toccando le corde giuste è possibile arrivare facilmente all’intesa”. Quell’intesa trovata facilmente anche con il tecnico Gianluca Pazzini che, dopo essersi messo in luce con ottimi risultati nelle prime due stagioni, ha accusato il salto di categoria, ma le avversità affrontate sono andate ad arricchire il suo bagaglio di esperienza. Fatto che ha convinto Martino a puntare sull'allenatore al momento più longevo della storia del S. Ermete:” C'è stima reciproca e ho fiducia in lui”. 

QUESTIONE CAMPIONATO. Martino commenta  il nuovo format: ”sarà un campionato diviso in due tronconi, dove ci saranno 7 squadre che lotteranno per vincere il campionato e 7 per non retrocedere. Ci saranno i soliti derby che caratterizzeranno l’attenzione, sperando di poterli giocare davanti al pubblico amico. Il Pietracuta rimane la vera bestia nera nostra. Per il resto l'assenza di pubblico, grava notevolmente per la bellezza del calcio ma chiaramente a questi livelli anche per le casse del club. Infine vorrei fare  un grande in bocca a lupo a tutte le formazioni che per la prima volta si troveranno ad affrontare la Promozione, mi riferisco in particolar modo  agli amici del Granata. Con Cantoni è sempre un piacere parlare di calcio”. 

SETTORE GIOVANILE E MEMORIAL PROTTI. Dopo una prima e doverosa riflessione sul format del campionato, il pensiero del presidente si sposta sul proprio vivaio: ”Ci sono circa 60 bambini che compongono il nostro settore giovanile. Posso dire di essere soddisfatto in quanto dai Primi Calci agli Esordienti 2008 ci ritroveremo a lavorare tenendo i bambini impegnati; in seguito vorrei dire che dopo dieci anni torneremo a rappresentare il Memorial Protti proprio con la nostra compagine appartenente ai 2008”. Un altro appuntamento a cui il presidente tiene davvero tantissimo in programma a maggio, vero fiore all'occhiello di una società che seppure rappresentante un piccolo paese riesce a distinguersi nel calcio locale.