Mercoledý 28 Ottobre05:49:03
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio, la Nazionale di San Marino mercoledì affronta la Slovenia a Lubiana

Partita amichevole per la squadra di Varrella. Assente l'infortunato Luca Nanni: in 20 a disposizione

Sport Repubblica San Marino | 01:35 - 07 Ottobre 2020 Il ct della Nazionale di San Marino Franco Varrella Il ct della Nazionale di San Marino Franco Varrella.

La Nazionale di San Marino è a Lubiana, dove affronterà la Slovenia alla Stozice Arena mercoledì sera (diretta San Marino RTV, ore 20:45). Trasferimento con volo charter da Rimini per raggiungere la destinazione in poco meno di un’ora; nel pomeriggio la conferenza stampa di Franco Varrella e Matteo Vitaioli: quest’ultimo tornerà a indossare la fascia di capitano, stante l’assenza di Davide Simoncini. 

“La fascia di capitano al braccio è un orgoglio non solo per me, ma per qualsiasi calciatore che abbia provato l’emozione di rappresentare – con un pizzico di responsabilità in più – i colori del proprio Paese. Parlando poi di uno piccolo come San Marino, poter calcare determinati palcoscenici è qualcosa di unico ed emozionante. Auguro a tutti i ragazzi, giovani o meno – prosegue Vitaioli – di provare almeno una volta la scarica elettrica che indossare la fascia da capitano della propria Nazionale. Venendo all’incontro di domani – prosegue – non devo certo essere io ad introdurre la Slovenia: hanno qualità e forza fisica, che dovremo tentare di limitare. Provando a creare loro qualche grattacapo con incursioni ed intercetti, anche nella loro metà campo”. 

Domani sera a Lubiana lo stadio sarà aperto ad una piccola porzione di tifosi, 250 per l’esattezza: “Nella storia della nostra Nazionale abbiamo avuto la fortuna di giocare davanti a tantissimi tifosi, finanche 70-80mila. Ogni volta è stata una carica di orgoglio e straordinari ricordi, da poter condividere un giorno con figli e nipoti. In questo particolare momento anche solo 250 tifosi rappresentano un inizio di ripresa, benché vedere uno stadio come questo vuoto farà certo effetto”.

Un’amichevole ufficiale, quella con la Slovenia, che significa tanto anche per Franco Varrella: “Non mi aspetto risoluzioni definitive dalla partita di domani, piuttosto verificare se i ragazzi riescano a dare continuità alle cose buone che abbiamo rilevato nelle sfide a Gibilterra e Liechtenstein. Quello che ci aspetta non è un esame senza appello, piuttosto un test importante per saggiare la consapevolezza di questa strada rispetto al percorso imboccato. Il recupero di giocatori che hanno dato tanto alla causa della Nazionale – prosegue Varrella – è determinante, in quanto apporta un valore aggiunto. Bonini ha in tal senso ritrovato serenità e condizione dopo qualche infortunio di troppo”. Altri sono in odore di esordio ufficiale: “Per Conti è la prima volta in un contesto di questo tipo, visto che normalmente è un elemento di sicuro affidamento per l’Under 21. La sua diligenza andrà testata e mi piacerebbe testarlo a questo livello, anche perché davanti abbiamo due partite che per noi saranno altamente prestazionali”.

La sorpresa – sgradita – dell’ultimo momento è legata all’infortunio muscolare occorso a Luca Nanni. Il centrocampista della Folgore, in campo nel fine settimana in campionato, ha accusato nella serata di ieri un problema all’adduttore che gli ha impedito di prendere parte alla trasferta di Lubiana. Varrella potrà dunque contare su 20 effettivi a disposizione.