Domenica 25 Ottobre08:58:50
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rassegna filosofica a Misano, primo appuntamento con Umberto Galimberti

Conferenza venerdì dedicata alla parola "sacro"

Eventi Misano Adriatico | 11:39 - 06 Ottobre 2020 Umberto_Galimberti_2.jpg: Hop-Frogderivative work: Benonino / CC BY-SA (https://creativecommons.org/licenses/by-sa/2.0) Umberto_Galimberti_2.jpg: Hop-Frogderivative work: Benonino / CC BY-SA (https://creativecommons.org/licenses/by-sa/2.0).

Sarà Umberto Galimberti con la parola "sacro" ad aprire la nuova rassegna filosofica promossa dalla biblioteca comunale di Misano Adriatico, sotto la regia di Gustavo Cecchini. li incontri si terranno presso il cinema teatro a cominciare dalle 21. Le prenotazioni sono andate a ruba saturando i posti disponibili, ma per gli interessati sarà possibile assistere all'incontro all'aperto grazie all'allestimento di un maxi schermo con 200 posti a sedere.

Vent’anni fa nel libro "Orme del sacro" il filosofo esplorava la religiosità in Occidente. Da allora la riflessione sul sacro si è approfondita definendo compiutamente una visione del cristianesimo a cui riconoscere il merito di aver dato vita e forma all'Occidente, ma che a questo Occidente ha anche strappato il cuore autenticamente religioso. Il cristianesimo è per Galimberti la religione dal cielo vuoto che ha desacralizzato il sacro preferendo la razionalità della filosofia greca al comandamento dell'amore. Per contare ancora qualcosa nel mondo dominato dalla tecnica, questo cristianesimo esangue si è ridotto a un'agenzia etica, che si pronuncia su aborto, fine vita, scuola pubblica e privata. Come affrontare da soli l'abisso della propria follia che il sacro sapeva rappresentare e la ritualità religiosa placare.