Domenica 25 Ottobre05:37:38
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Divieto di accesso alla festa privata a Pesaro, organizatore accoltellato alla schiena

Il caos si è seminato sabato sera in una villa a Muraglia, nato dalla discussione per il blocco all'ingresso

Cronaca Pesaro | 10:14 - 06 Ottobre 2020 Foto di repertorio Foto di repertorio.

Festa a base di alcol e sangue a Muraglia, in provincia di Pesaro, dove una decina di giovani riminesi non invitati alla festa privata in villa hanno scatenato il caos. La discussione si è accesa all'espulsione da parte degli organizzatori ed è degenerata prima in insulti poi alle mani e al coltello, sfoderato da uno degli imbucati, un 18enne campano che approfittando del caos ha colpito alla schiena l'organizzatore, un 21enne moldavo, finito in ospedale con prognosi di 20 giorni. All'arrivo delle forze dell'ordine il ferito ha prima tentato di non riferire dell'accaduto, per poi rassegnarsi ad ammettere la dinamica, spaventato dal fatto di non essere in regola con la normativa in materia di immigrazione. Il presunto aggressore sarebbe già stato individuato e identificato per procedere alla denuncia a piede libero.