Marted́ 20 Ottobre13:21:09
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Perticara: al museo Sulphur presentato il libro 'L'odore dello zolfo'

L'autore Cangini racconta il dialogo tra un bambino e Martignon, capo sorvegliante della miniera

Attualità Novafeltria | 18:35 - 03 Ottobre 2020 Da sinistra Elena Vannoni, Lorenzo Valenti, Cesare Bianchi, Marco Davide Cangini, Fiorella Faeti Barbato, Domenico Bartoli Da sinistra Elena Vannoni, Lorenzo Valenti, Cesare Bianchi, Marco Davide Cangini, Fiorella Faeti Barbato, Domenico Bartoli.

Oggi (sabato 3 ottobre) il museo Sulphur di Perticara ha ospitato un nuovo appuntamento di "Parola d'autore", rassegna organizzata dal Comune di Novafeltria. Protagonista Marco Davide Cangini, che ha presentato il suo ultimo libro "L'odore dello Zolfo". L'appuntamento odierno è stato realizzato in collaborazione con il museo Sulhpur, gestito dalla pro loco, il cui presidente, Cesare Bianchi, ha fatto gli onori di casa, introducendo gli ospiti: oltre all'autore Cangini, Elena Vannoni, vicesindaco del Comune di Novafeltria, Fioretta Faeti Barbato, Lorenzo Valenti e Domenico Bartoli, che è stato protagonista del momento dedicato alla lettura di alcuni estratti dal libro. "L'odore dello Zolfo" è un romanzo che, attraverso il dialogo tra un bambino e un uomo un po' burbero e riservato, Martino Manzi detto Martignon, capo sorvegliante della miniera di Perticara, porterà il lettore alla scoperta di un fatto cruento realmente accaduto che scosse la Valmarecchia nel 1872, oggi sbiadito nella memoria.