Marted́ 20 Ottobre19:25:57
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rallylegend: Ken block in testa tra le ‘Mythi, Bianchini domina tra le ‘Historic’

Formaux e’ primo tra le "Wrc", Battiato conduce nell’ ‘Heritage’

Sport Repubblica San Marino | 11:38 - 03 Ottobre 2020 Bianchini nella Historic Bianchini nella Historic.

La tradizionale notte di gara ha aperto le ostilità agonistiche di Rallylegend 2020, con i primi verdetti nelle varie categorie.

Nella categoria “Myth”, il pilota americano Ken Block, con Alex Gelsomino a fianco, ha installato la sua Ford Escort Cosworth davanti a tutti, vincendo tre delle quattro speciali in programma. Il suo vantaggio a fine giornata sulla Subaru Impreza 555 di Carlo Boroli, con Maurizio Imerito alle note, è pero tutt’altro che tranquillizzante, circa 5 secondi. Terzo Renato Travaglia, con Nalli a fianco, con il campione trentino che, con la sua Ford Sierra Cosworth 4x4 precede il sammarinese Marcello Colombini, con Selva alle note, ancora una volta molto competitivo con le sole due ruote motrici della sua BMW M3. Colombini è inseguito, a poco più di un secondo di distacco da Franco Cunico, affiancato da Gigi Pirollo, altra coppia plurititolata, a bordo di una Ford Sierra Cosworth 4X4.

Parla esclusivamente sammarinese il podio finale della prima giornata tra le “Historic”, dove Marco Bianchini, con Giulia Paganoni, ha vinto tutte e quattro le prove speciali con la sua Lancia 037 del 1983, raggranellando oltre 31 secondi di vantaggio su Stefano Rosati, con Toccaceli, e la sua sempreverde Talbot Lotus del 1981 e oltre un minuto sul terzo Loris Baldacci, con Enzo Zafferani, a bordo di una Porsche 911 Carrera RS del 1975.

Nella categoria WRC (che comprende anche Kit Car e R-GT), pur se al debutto assoluto con la impegnativa Ford Fiesta Wrc “Plus” ufficiale del team M-Sport, il giovane francese Adrien Formaux non ha deluso le aspettative, con il fido Renaud Jamoul alle note, prendendo d’autorità il comando fin dal via e aggiudicandosi tutte e quattro le prove speciali. Il suo vantaggio sulla Hyundai i20 WRC del 2015 de “Il Valli”, con Cirillo alle note, sfiora il minuto, mentre a chiudere il podio è andato Francois Delecour, il campione transalpino, ex pilota ufficiale Ford e Peugeot, venuto a prendere confidenza con la nuova Alpine A110 R-GT.

La splendide vetture dal passato storico importante al via nella categoria “Heritage” hanno visto prevalere, nella sfida di precisione con il cronometro, la coppia Enzo e Luca Battiato, con una Lancia Fulvia HF del 1972, che hanno preceduto di mezzo secondo il vincitore di categoria 2019 Sandro Giacomelli, con Zancanella, a bordo di una Fiat 131 Abarth del 1977 e di 5”1 la Opel Kadett Gte del 1976 di Luca Cattilino, con Pesavento a fianco.
 

 

“LEGEND LADIES”: LA STORIA DEI RALLY DIPINTA DI ROSA

Fabrizia Pons, il punto di riferimento ed esempio, con la sua strepitosa e infinita carriera, per tante ragazze e donne, navigatrici nei rally. Poi, in rigoroso ordina alfabetico, Paola Biasion, Chantal Galli, Umberta Gibellini, Cristina Larcher, Rebecca Lumachi, Alessandra Strocchi, Lucia Zambiasi, Maria Grazia Vittadello. Come dire, una bella fetta della storia, ma anche della attualità, perché alcune di loro sono ancora, e con successo, in piena attività, dei rally corsi al femminile. In un ambiente marcatamente maschile, sono riuscite, a partire già dagli albori della specialità, a ritagliarsi spazi importanti, sia al volante che come navigatrici. Non poteva che essere Rallylegend la location scelta per la prima riunione, ieri pomeriggio, delle “Legend Ladies”, definizione “inventata” da Valeria Ravalli che, pur non avendo mai corso, di tanti rally è stato ed è il pilastro dal punto di vista della gestione organizzativa, logistica e amministrativa. “Quest’anno lo spostamento di data ha impedito, purtroppo, a molte di essere qui – spiegava Maria Grazia Vittadello, animatrice di questo primo incontro - ma per il prossimo Rallylegend saremo veramente in tante! …”.

 

EBERHARD & CO. CON RALLYLEGEND PER UN WEEK END ADRENALINICO

Eberhard & Co. si conferma per l’ottavo anno consecutivo partner e Official Time Keeper di Rallylegend. Una sinergia che prevede anche la presenza di Miki Biasion, due volte campione del mondo rally, in veste di brand ambassador di Eberhard & Co., che prenderà il via tra le Legend Stars con una Lancia Stratos del 1975 e incontrerà i fans sabato mattina, all’interno del Rally Village per una sessione speciale di autografi.

In questo periodo storico senza eguali – spiega Mario Peserico, Amministratore Delegato di Eberhard Italiaabbiamo deciso di confermare la nostra partecipazione a Rallylegend per dare un segnale positivo e di grande vicinanza agli appassionato di motori, che accorreranno numerosi per vivere un week end all’insegna della adrenalina pura”.