Lunedė 26 Ottobre16:35:54
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Agricoltura: aumentano aziende bio in Romagna 

Il settore agricoltura del territorio di Forlì-Cesena e Rimini genera il 3,3% del valore aggiunto totale

Attualità Rimini | 15:20 - 29 Settembre 2020 Al 31 dicembre 2019 sul territorio romagnolo sono presenti 1.027 aziende agricole biologiche Al 31 dicembre 2019 sul territorio romagnolo sono presenti 1.027 aziende agricole biologiche.

Le aziende agricole biologiche nel 2019 sono aumentate, sia in termini annui sia nel medio periodo, sulla parte di territorio della Romagna che comprende le province di Forlì-Cesena e Rimini. In aumento anche le superfici destinate alle coltivazioni biologiche e le imprese dedite all'allevamento con il metodo biologico. La conferma arriva dai dati diffusi dall'ufficio studi della Camera di Commercio della Romagna. Il settore agricoltura del territorio di Forlì-Cesena e Rimini genera il 3,3% del valore aggiunto totale, si compone di 8.900 imprese attive (il 12,6% del totale) e impiega 20mila addetti. Al 31 dicembre 2019 sul territorio in questione sono presenti 1.027 aziende agricole biologiche, pari al 19,9% del totale regionale, con una crescita annua dell'1,8% e quinquennale del 44,9%. L'incidenza percentuale delle imprese biologiche sul totale delle imprese agricole è dell'11,5%, superiore a quella che si riscontra in Emilia-Romagna (9,3%), in progressivo aumento nel corso degli ultimi anni (7,3% nel 2014 e 11,1% nel 2018). La superficie agricola utilizzata ammonta a 31.453 Ha (il 19,1% del totale regionale), in aumento del 7,7%, rispetto al 2018 e del 52,8%, rispetto al 2015. Le imprese agricole biologiche dedite anche all'allevamento di almeno una specie animale con il metodo biologico rappresentano il 21,4% dei produttori bio totali (220 unità su 1.027), con una variazione positiva riscontrabile unicamente nel medio periodo (+22,2% sul 2014), mentre si assiste ad un calo annuo (-3,5% rispetto al 2018). Nel corso degli ultimi cinque anni si riduce la quota degli operatori della zootecnia biologica, sul totale dei produttori biologici territoriali (25,4% nel 2014 e 22,6% nel 2018).