Venerd́ 30 Ottobre20:51:17
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Baseball, San Marino batte Bologna per 6 a 1. Incasso all'Iss della repubblichina

Il risultato della gara 6 senza hit di Baez e Kourtis e fuoricampo di Reginato

Sport Repubblica San Marino | 08:06 - 29 Settembre 2020 Il campo di Serravalle Il campo di Serravalle.

È con una prestazione di squadra di grande orgoglio che il San Marino Baseball vince gara6 e manda l’Italian Baseball Series alla bella di gara7. Sul monte Baez (vincente) e Kourtis combinano per sette inning di no-hit, in battuta Mattia Reginato è il protagonista della svolta, col fuoricampo del sorpasso. Tanti i protagonisti, perché l’attacco ha battuto otto valide con sette uomini e la difesa ha messo insieme le giocate decisive. Siamo al redde rationem, mercoledì a Serravalle è in programma gara7. Playball alle 20.

CONTRIBUTO PRO ISS. L’incasso di gara6 sarà interamente devoluto all’ISS, Istituto per la Sicurezza Sociale di San Marino. In tutto 1700 euro, destinati a progetti ed interventi che l’ISS ha avviato e sta finanziando dopo l’emergenza Covid-19.

LA CRONACA, VANTAGGIO BOLOGNESE. Sul monte è sfida tra Scotti e Baez e il primo inning sembra già mettere la partita su binari favorevoli alla Fortitudo. Didder guadagna una base ball, ruba la seconda ed è in terza su errore nella stessa azione. Helder (base ball) e Oduber (colpito) riempiono le basi, ma basta una volata di sacrificio di Loardi per il vantaggio bolognese, 1-0. Quasi un affare, visto che poi Bertossi è eliminato al piatto da Baez per il terzo out e prima la situazione sembrava volgere al peggio.

LA SVOLTA DI REGINATO. Al primo Scotti concede due basi ball, ma San Marino non ne approfitta, al secondo invece è Bologna, che, a specchio, non sfrutta due passaggi in base gratuiti di Baez. In battuta San Marino c’è e lo dimostrano anche le due valide di Garbella e Monello, pur senza punti, del secondo inning. Bologna rimane sopra, ma al terzo arriva la svolta. Celli va col singolo al centro, Avagnina e Angulo sono eliminati e nel box c’è Mattia Reginato. Il dh dei Titani, che già l’aveva sparata fuori al Gianni Falchi, replica a Serravalle: giro di mazza eccelso, fuoricampo al centro e gara ribaltata col 2-1 San Marino.

AL QUARTO INNING I TITANI VOLANO CON AVAGNINA. A inizio quarto inning sul monte, per la Fortitudo, c’è ancora Scotti, che però purtroppo s’infortuna durante il turno di Giovanni Garbella. Il partente ospite deve uscire sul conto di due ball e zero strike e al suo posto sale Zotti, che concede la base a Garbella, elimina Monello, subisce il singolo a destra di Pulzetti ed elimina al piatto Di Fabio. Celli è passato in base intenzionalmente e il moneto è decisamente importante. A basi piene e due out, è fondamentale la valida da due punti di Lole Avagnina, che manda il punteggio sul 4-1 per San Marino. Non solo, perché arrivano anche valida di Angulo per il 5-1 e la palla che cade tra gli esterni sulla battuta di Reginato per il 6-1.

BAEZ E KOURTIS NON CONCEDONO NULLA, SI VA A GARA7. Sul monte Baez cresce enormemente e tra terzo e quinto inning concede appena un arrivo in base. Poi è la volta di Kourtis, che al sesto concede la base ball a Bertossi e al settimo invece è perfetto: Astorri strike out, Dreni strike out, Didder strike out. No-hit per Baez e Kourtis, San Marino vince 6-1. Si va a gara7.

SAN MARINO BASEBALL – UNIPOLSAI FORTITUDO BOLOGNA 6-1

BOLOGNA: Didder ss (0/2), Grimaudo es (0/3), Helder 1b (0/2), Oduber dh (0/2), Loardi ed (0/2), Bertossi ec (0/1), Agretti 3b (0/2), Astorri r (0/2), Dreni 2b (0/2).

SAN MARINO: Celli ec (1/2), Avagnina es (1/3), Angulo ss (1/3), Reginato dh (1/3), Caseres 1b (0/3), G. Garbella ed (2/2), Monello r (1/3), Pulzetti 2b (1/3), Di Fabio 3b (0/3).

BOLOGNA: 100 000 0 = 1 bv 0 e 1

SAN MARINO: 002 400 X = 6 bv 8 e 1

LANCIATORI: Scotti (L) rl 3, bvc 4, bb 3, so 2, pgl 3; Zotti (r) rl 3, bvc 4, bb 1, so 3, pgl 2; Baez (W) rl 5, bvc 0, bb 5, so 6, pgl 1; Kourtis (r) rl 2, bvc 0, bb 1, so 4, pgl 0.

NOTE: fuoricampo di Reginato (2p. al 3°); doppio di G. Garbella.

ARBITRI: Spera (casa), Caser (prima), Fabrizi (seconda), Pizziconi (terza).