Sabato 24 Ottobre00:07:48
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Pallavolo, San Giovanni paura non ne ha. Liquida Macerata con un secco 3-0

Incontro con pubblico ridotto ma un grande regalo per i tifosi dell'Omag

Sport San Giovanni in Marignano | 07:25 - 28 Settembre 2020 Le ragazze trionfanti dopo la partita Le ragazze trionfanti dopo la partita.

Non c’era regalo migliore di quello che hanno fatto le zie ai fortunati tifosi presenti al primo incontro casalingo della Omag Consolini Volley: una bella vittoria. Il pubblico del Palamarignano, in numero ridotto rispetto agli standard ai quali è “abituata” la squadra, ha sostenuto le ragazze di Coach Saja fin dalle prime battute e per tutta la durata della gara. Ospiti speciali di oggi i sindaci dei comuni di San Giovanni in Marignano, Riccione e Tavullia a ribadire il loro sostegno alla squadra, fiore all’occhiello della realtà pallavolistica romagnola e nazionale e di tutto lo sport in genere. Dopo la buona prova di Talmassons, la Omag si conferma, seppur giovane e ancora in fase di costruzione, una buona squadra portando a casa altri 3 punti con una prestazione superlativa. Una prova di carattere di tutte le atlete che volevano a tutti i costi il risultato.

La Cronaca

Saja si affida ancora al sestetto che ha esordito in Friuli con Berasi in regia e Fiore a chiudere la diagonale, Saguatti e DeBellis in posto 4, Cosi e Ceron al centro e Bonvicini libero. Paniconi dovendo rinunciare alla palleggiatrice titolare, schiera Peretti in palleggio, opposta a Renieri, Lipska e Maruotti laterali, Mancini e Martinelli al centro e Bisconti libero.
Un ace e due errori al servizio i primi punti del match 1-2. Un primo tempo ed un muro di Ceron portano avanti le padrone di casa 5-3. De Bellis mette a terra una ‘super’ e Saguatti fa ace (7-3) costringendo Paniconi al primo stop. La Omag allunga ancora con De Bellis (9-4). Le maceratesi accorciano (9-7). Cosi si ripete con un paio di muri consecutivi riporta la Omag in vantaggio di 6 lunghezze (13-7). Paniconi riferma il gioco. Entra Pomili per Lipska (17-10). Entra Rita per Martinelli (20-15). Si procede punto a punto quando arriva il turno di Pirro per Renieri. Sono 8 i set point a favore della Omag. Chiude Cosi a muro al secondo tentativo.

Nel secondo parziale la Omag mette il turbo e si trova in un battibaleno a condurre di 6 lunghezze sulle avversarie. Paniconi chiama a sè la squadra (8-2). Bonvicini è su tutte le palle, Berasi distribuisce con la cadenza di un metronomo e le attaccanti sono sempre pronte (15-9). Fedrigo rileva Saguatti al servizio. Qualche incertezza tra le padrone di casa mette coraggio alle avversarie e paura a coach Saja che chiama il suo primo time-out sul 19 a 16 per padrone di casa. Uno stop che fa bene alle marignanesi perché al rientro in campo mettono a segno tre punti consecutivi con Cosi e De Bellis (22-17). Dopo un lungo scambio la Omag conquista 4 set point (24-20). Questa volta è Fiore a chiudere il parziale sul 25-21.

Anche il terzo set inizia nel migliore dei modi per la Omag. Per evitare un ‘allungo’ sulle prime schiacciate, Paniconi chiama subito un time-out (3-0). Uno stop che da i suoi frutti perché Macerata si trova a condurre (4-5). La Omag riprende il bandolo della matassa e ristabilisce subito le distanze (16-11). Paniconi rimpiazza Lipska con Pomili ma il risultato non cambia (20-13). Si va al time out quando è il turno di Lana Silva Conceicao che rileva un’ottima De Bellis. Subito a segno la brasiliana anche se subito dopo la squadra registra un lieve calo consentendo a Macerata di rifarsi sotto (23-19). Un errore di Mancini garantisce 6 i match point per San Giovanni. E’ Saguatti a chiudere la contesa: 25-20.

OMAG SAN GIOVANNI IN MARIGNANO: 3
CBF BALDUCCI HR MACERATA: 0


Tabellino
OMAG S.GIOV. IN MARIGNANO: Berasi 1, De Bellis 12, Cosi 10, Fiore 19, Saguatti 10, Ceron 5, Bonvicini (L), Silva Conceicao 1, Urbinati, Fedrigo. Non entrate: Aluigi, Spadoni, Penna, Peonia. All. Saja, vice Zanchi.

CBF BALDUCCI HR MACERATA: Lipska 11, Martinelli, Renieri 5, Maruotti 4, Mancini 6, Bisconti (L), Peretti 3, Pirro 1, Rita 1, Pomili 3. Non entrate: Sopranzetti (L), Lancellotti, Giubilato. All. Paniconi, vice Carancini.