Mercoledý 21 Ottobre16:04:19
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

FOTO AlMeni 2020: un successo, migliaia in centro. Domenica ultima giornata

La grande kermesse è dedicata al cibo in tutte le sue forme

Attualità Rimini | 09:12 - 27 Settembre 2020 FOTO AlMeni 2020: un successo, migliaia in centro. Domenica ultima giornata

Giostre, tende del circo, acrobati, carovane e strisce colorate sopra piazza Cavour con grandi chef pronti a servire le proprie creazioni. Questa è l'edizione 2020 di AlMeni, evento in scena nel cuore di Rimini fino a questa sera (domenica 27 settembre). Un edizione che non ti aspetti in un luogo inedito: "Perché dove adesso c’è un teatro, un giardino e un museo, una volta c’era un parcheggio, un teatro distrutto e un palazzo abbandonato". Lo ha detto il sindaco Andrea Gnassi, all’inaugurazione insieme a Massimo Bottura. Dopo il successo delle prime due giornate, si prosegue con l’appuntamento che unisce spensieratezza e la possibilità di degustare cibo in tutte le sue forme, fra showcooking stellati, streetfood d’autore e mercati dedicati ai prodotti d’eccellenza del territorio.

L’ultima giornata dell’edizione 2020 di Al Meni si apre con la “spesa ragionata al mercato dei produttori e degli artigiani” insieme al personal shopper di Slow food, alle 10.30 e alle 16 partendo dalla Vecchia pescheria. La giornata prosegue alla bottega di Augusta, ristorante di via Di Duccio, dalle 11 alle 22 con il drink pensato dall’oste Zeta dedicato a Fellini e dalle 17 alle 19, nei giardini del ristorante con cuochi e cantine, per raccontare il territorio. Tra questi, Mariano Guardianelli di Abocar e Gianpaolo Raschi di Guido. Alle 11.30, il cardiologo Guido Balestra della fondazione Sacco parlerà delle opportunità della tecnica fermentazione nell’incontro intitolato “Il cibo che verrà, ci son anche i batteri buoni”. Dalle 12.30 alle 14.30 e dalle 19 in poi si potrà gustare “lo street food stellato di ‘cheftochef emiliaromagnacuochi’, fra piazza Cavour e il Giardino delle mimose con lo street food degli chef stellati guidati da Alberto Faccani del Magnolia, curato dai sous chef di Osteria Francescana Davide e Taka, lo chef di Franceschetta58, Francesco Vincenzi, e Silver Succi.