Luned́ 26 Ottobre20:05:33
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Riccione, la giunta Tosi: "300 opere pubbliche in 5 anni. Città che corre e totalmente nuova"

Gli assessori Ermeti e Santi evidenziano i 60 milioni di investimenti e il calo del debito del 10%

Attualità Riccione | 14:56 - 25 Settembre 2020 L'assessore Lea Ermeti L'assessore Lea Ermeti.

L'amministrazione comunale di Riccione fa il punto sulle opere pubbliche, relativamente al secondo mandato del sindaco Tosi, evidenziando i trecento cantieri, compresi quelli per interventi di manutenzione, gli investimenti per oltre 60 milioni di euro, «di cui almeno un quarto per la viabilità e strade, il tutto diminuendo i debiti di circa il 10%». L'assessore ai lavori pubblici Lea Ermeti evidenzia «Riccione dal 2015 al 2020 si è messa a correre e si vede dai cantieri aperti. E' una città totalmente nuova e il meglio deve ancora arrivare». Tra le opere, Ermeti «cita le scuole, dalle elementari di Riccione Paese, alle scuole di via Ionio, Alghero, Capri, Panoramica; il lungomare Goethe, il sottopasso Ceccarini, le piste ciclabili di viale D'Annunzio e viale Veneto», inoltre mette in evidenzia il rifacimento di «tutto l'asse commerciale di viale Tasso, dei parchi pubblici, delle sedi dei Buon Vicinato, dei quartieri da Raibano, al Centro Studi a Riccione Paese». L'assessore al bilancio Santi aggiunge: «Siamo usciti da partecipate, onerose e obsolete, come ad esempio Itinera e Apea, reinvestendone i proventi. Così abbiamo anche avuto il vantaggio di abbassare lo stock di debito totale di almeno il 10% ». L'assessore Santi evidenzia infine che il comportamento virtuoso, in termini di investimenti e lavori pubblici, dell'amministrazione comunale, ha attirato gli investimenti dei privati: «Quando c'è una comunità che si muove con innovazione e cura, il privato fa lo stesso e stiamo assistendo, anche grazie a scelte precise dell'amministrazione Tosi e del comparto dell'edilizia privata, ad un fiorire di iniziative ed investimenti in città».