Venerd́ 23 Ottobre23:47:32
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Ripartono le sedute di laurea in presenza al campus di Rimini

Proclamati i primi laureati di Scienze cosmetiche avanzate

Attualità Rimini | 11:20 - 25 Settembre 2020 Gli studenti in attesa della discussione e della proclamazione Gli studenti in attesa della discussione e della proclamazione.

Terminano venerdì i percorsi di studio dei primi 5 allievi del corso di Scienze cosmetiche avanzate (interamente in inglese), con la proclamazione per la prima volta in presenza dopo la fine del lockdown. Si tratta di Elena Campagna e Stefano Strapazzon (Italia), Vitor De Andrade Gaio (Italia/Brasile), Candice Coralie Jeanne Deuwel (Francia), Alexandra Mavridi Printezi (Grecia). "Oggi che i primi cinque studenti concludono il loro percorso posso dire con ancora più certezza che la scelta del dipartimento di Chimica “Giacomo Ciamician” di creare presso il nostro campus di Rimini questo corso di laurea innovativo è stata quanto mai lungimirante ed indovinata” - sottolinea il presidente del campus Sergio Brasini – “tre di loro provengono dall’estero e questo ancora una volta dimostra l’alto livello di internazionalizzazione raggiunto dal nostro Campus, primo come percentuale di studenti internazionali nel nostro già eccellente ateneo".  Dopo la ripresa delle lezioni, ripartono quindi anche le sedute di laurea in presenza al Campus di Rimini, nel rispetto delle disposizioni normative e dei protocolli di sicurezza e grazie all’adeguamento delle aule attraverso rinnovate infrastrutture tecnologiche: un ulteriore passo in avanti per la progressiva normalizzazione delle attività accademiche.

Attivato nel 2018, il corso di laurea internazionale in Advanced cosmetic sciences tenuto interamente in lingua inglese è pensato per la formazione di chimici con una preparazione particolarmente orientata verso l’industria cosmetica. Il corso intende preparare figure professionali in grado di operare ai vertici del mondo dell’industria cosmetica e anche nei settori emergenti della conoscenza delle norme internazionali sull'uso di sostanze cosmetiche, della valutazione e gestione del rischio chimico e del pericolo nell'utilizzo di nuovi e vecchi prodotti e nella progettazione di nuovi prodotti intrinsecamente più sicuri, con riferimento al loro intero ciclo di vita. Il percorso formativo proposto è caratterizzato da una forte multidisciplinarietà: oltre alle conoscenze chimiche sono previsti insegnamenti dell’ambito biologico e normativo. Il primo anno (a.a. 2018-19) gli immatricolati furono 20, diventati 40 il secondo (a.a. 19-20). Nell’attuale anno accademico a fronte di 180 domande, gli ammessi sono stati circa 80 (sono in corso le immatricolazioni), con un trend di crescita del +100% annuo. La provenienza degli iscritti in questi primi anni è veramente eterogenea: 1 studente su 2 arriva dall’estero.