Martedė 27 Ottobre08:14:54
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Non risponde alla moglie da mezzogiorno: barista 35enne di Rimini trovato morto in garage

Escluse le ipotesi suicidio o omicidio, la pista più accreditata è l'overdose

Attualità Rimini | 11:14 - 24 Settembre 2020 Foto di repertorio Foto di repertorio.

Non dava più notizie di sé da qualche ora e quando la moglie si è trovata davanti la porta del garage chiusa dall'interno, mentre mercoledì pomeriggio lo stava cercando in casa con la madre, le si è palesato di fronte lo scenario peggiore, un incubo diventato realtà una volta che i vigili del fuoco hanno spalancato l'entrata. Come riporta Il Resto del Carlino del 24 settembre, suo marito e barista 35enne era riverso a terra privo di sensi e, come constateranno poco dopo i soccorsi del 118 e infine il medico legale, privo di vita. Non rispondeva al telefono da mezzogiorno. Di fianco a lui una cannuccia, polvere bianca e delle dosi di quella che si teme essere droga, potenziale causa del decesso per occorsa overdose, anche se il responso finale spetterà alla procura, che potrebbe aprire un fascicolo per morte in seguito ad altro reato. Un dramma familiare che colpisce una giovane madre e due figli piccoli, assieme a familiari, amici e conoscenti tra cui la voce è circolata drammatica e devastante già dalle prime ore della serata di mercoledì.