Venerd́ 23 Ottobre10:17:00
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Emergenza sanitaria, Riccione: "meno tasse per i cittadini, grazie ai risparmi del comune"

In consiglio comunale saranno votate due variazioni di bilancio

Attualità Riccione | 14:35 - 23 Settembre 2020 Luigi Santi (assessore al bilancio del Comune di Riccione) Luigi Santi (assessore al bilancio del Comune di Riccione).

Due variazioni di bilancio verranno portate al voto in Consiglio comunale a Riccione domani sera (giovedì 24 settembre). La prima riguarda le minori entrate stimate a causa dell'emergenza Covid-19, la seconda il recepimento di alcuni contributi, derivanti dallo stesso bilancio comunale, per l'abbattimento di barriere architettoniche, lavori nelle scuole e aiuti alle famiglie.

L'assessore al bilancio Santi spiega che attraverso trasferimenti statali e alla parziale moratoria dei mutui, il bilancio comunale è in equilibrio, nonostante appunto le minori entrate durante il periodo di pandemia. Inoltre, evidenzia, «grazie ai nostri conti pubblici sani, utilizzando le nostre riserve e gli avanzi di gestione, abbiamo abbattuto la pressione fiscale su cittadini, famiglie e imprese». Nel dettaglio 9 milioni di euro sono stati coperti da 4.500.000 milioni di contributi statali, 3.182.000 euro dalla moratoria parziale sui mutui, per il resto si è attinto a riserve e avanzi di gestione. «In tutto questo, abbiamo provveduto ad effettuare sconti di tasse per oltre 2 milioni e 700 mila euro. Sconti che hanno inciso sulla Tari, la Cosap, occupazione suolo pubblico per tutte le attività, per gli alberghi parcheggi al 50% e l'azzeramento delle rette scolastiche per i mesi di chiusure».