Sabato 31 Ottobre06:27:48
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Nuoto paralimpico: il riccionese Lucarelli è quarto al campionato italiano in acque libere

"Sono soddisfatto del mio piazzamento e di aver riportato Riccione ad una gara nazionale", racconta

Sport Riccione | 15:10 - 22 Settembre 2020 Da sinistra Cristian Lucarelli e il tecnico Battaglia Da sinistra Cristian Lucarelli e il tecnico Battaglia.

Anche quest’anno la Polisportiva Comunale Riccione è stata protagonista al Campionato Italiano di nuoto in Acque Libere FINP che si è disputato sabato 19 settembre a Baia Mugoni di Alghero, in Sardegna. A portare in alto i colori di Riccione è Cristian Lucarelli, con il 4° posto conquistato nella gara maschile sulla lunghezza di 1,3 km, nella categoria da S3 a S6 Finp, che gli è poi valso il 5° posto nella classifica finale maschile. Insieme al tecnico Ilario Battaglia, accompagnato come sempre dalla moglie e dal figlio, Lucarelli in Sardegna si è confermato così uno dei migliori atleti italiani della categoria con massima disabilità sulle lunghe distanze. Soddisfazione nella soddisfazione, l’avere conosciuto insieme al campione olimpico Gregorio Paltrinieri, presente ad Alghero per i concomitanti Campionati italiani di Nuoto di Fondo Fin nei 3,5 km. 

È stata la prima gara post-Covid della Federazione Nuoto Paralimpicospiega Cristian Lucarelli ed è stata un’altra esperienza fantastica dopo quelle vissute gli scorsi anni. Sono molto soddisfatto del mio piazzamento, subito dietro ad atleti molto più giovani di me che ho già toccato la cinquantina. Va benissimo così. Ho raggiunto i miei obiettivi, quello di arrivare in fondo, e anzi devo dire che avrei nuotato ancora un altro chilometro, e quello di portare nuovamente il Nuoto Paralimpico della Polisportiva Comunale Riccione ad una gara nazionale. Vorrei davvero che fosse da stimolo per altri atleti paralimpici a cominciare e a proseguire l’attività natatoria. Infine devo fare i complimenti, in primis al mio allenatore Ilario Battaglia e poi all’organizzazione della gara, che si è svolta tutta in totale sicurezza”.