Mercoledý 28 Ottobre18:24:43
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Voucher per lo sport per le famiglie: San Giovanni integra i fondi regionali con 10.000 euro

La Regione Emilia Romagna nel mese di luglio ha stanziato 22mila voucher riguardanti le pratiche sportive

Sport San Giovanni in Marignano | 13:29 - 22 Settembre 2020 Foto di repertorio Foto di repertorio.

La Regione Emilia Romagna nel mese di luglio ha stanziato 22mila voucher riguardanti le pratiche sportive. I contributi partono da 150 euro a famiglia  per un solo figlio, fino a 200 euro per le famiglie con due figli, 250 con tre, mentre 2mila voucher da 150 euro a figlio sono destinati alle famiglie con 4 o più figli. La manovra ha l’intento di poter consentire ai nuclei con redditi medio-bassi di sostenere le spese di iscrizione dei propri ragazzi e ragazze alle attività sportive. Ai comuni, attraverso apposita procedura amministrativa, è stata richiesta una manifestazione d’interesse all’iniziativa e San Giovanni in Marignano ha espresso la propria volontà di adesione. Ora è stato pubblicato l’avviso che permetterà a chi si trova in possesso dei requisiti di abbattere le spese relative all’attività sportiva di bambini e ragazzi. 

L’avviso è disponibile sul sito del Comune e sarà possibile presentare richiesta fino al 21 ottobre per la copertura dei costi di iscrizione a corsi, attività e campionati sportivi organizzati da Associazioni ed attività sportive per bambini e ragazzi dai 6 ai 16 anni, e fino ai 26 se si tratta di persone con disabilità. L’aiuto potrà andare alle famiglie fino a 3 tre figli con un Isee fra i 3 mila e i 17 mila euro annui e fra i 3 mila e i 28 mila euro per quelle con più di quattro figli. Nel bando sono disponibili tutte le indicazioni per la presentazione della domanda, il Comune provvederà poi a formulare apposita graduatoria sulla base dell’ISEE delle famiglie e a liquidare direttamente le risorse assegnate. Al contributo della Regione Emilia- Romagna si somma un’ulteriore integrazione del 50% da parte del Comune di San Giovanni in Marignano, per un totale stanziato di 10.000 euro. 

«Questa misura ha una duplice valenza perché da un lato sostiene le famiglie, mentre dall’altro le associazioni e realtà sportive che hanno subito forti disagi durante il lockdown. Sarebbe sbagliato, nell’organizzazione quotidiana della vita dei ragazzi, eliminare la componente dell’attività fisica, ma questo in tempi difficili è un rischio concreto. Proprio per questo si tratta di un investimento sulla salute e sul benessere dei più giovani e di conseguenza sulle loro famiglie», evidenzia l'amministrazione comunale.