Venerd́ 23 Ottobre07:40:55
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Ciclismo San Marino, Francesco Saltarelli e Michele Mariotti nell’albo d’oro dell’Everesting

Hanno totalizzato un dislivello di 9.076 metri, percorrendo un totale di 181,3 km per 13 ore

Sport Repubblica San Marino | 10:06 - 22 Settembre 2020 Ciclismo San Marino, Francesco Saltarelli e Michele Mariotti nell’albo d’oro dell’Everesting

Eroica impresa di Francesco Saltarelli (Team San Marino MTB) e Michele Mariotti (Pedale d’oro). I due ciclisti sammarinesi hanno scritto il loro nome nell’albo d’oro dell’Everesting, un’autentica sfida, sia fisica che psicologica. Per compiere un Everesting bisogna accumulare 8848 m di ascesa sua qualsiasi montagna o collina del mondo in un unico tentativo, senza fermarsi a dormire, salendo e scendendo costantemente dallo stesso percorso. Michele Mariotti e Francesco Saltarelli hanno scelto la salita della Bagotta: da Faetano ad Albereto. Hanno totalizzato un dislivello di 9.076 metri, percorrendo un totale di 181 km e 300 metri e rimanendo in sella per oltre 13 ore.

La salita è estremamente impegnativa. Presenta una pendenza media di oltre il 10 per cento con punte del 18 per cento. Alla partenza hanno allestito un piccolo ristoro in cui hanno fatto delle brevi soste ma per il resto hanno pedalato dalle prime luci dell’alba alla sera. “Questa impresa è nata per gioco – raccontano Francesco e Michele – Siamo due appassionati di ciclismo.  In un anno come questo, senza gare, abbiamo pensato di fare qualcosa di diverso e questa sfida ci ha affascinato e motivato. Altri ciclisti fanno l’Everesting su salite più lunghe ma meno ripide, però se fosse stata meno impegnativa avrebbe perso un po’ del suo pathos. Le sfide più difficili sono le più entusiasmanti ed hanno un sapore più intenso. Ci siamo allenati, abbiamo provato ed è andata bene. Al di là dell’altimetria, la difficoltà principale è legata al clima. Abbiamo fatto l’Everesting alcuni giorni fa ed era veramente molto caldo. Ringraziamo i tifosi, gli amici, San Marino RTV e quanti ci hanno sostenuto in questa impresa. Abbiamo scritto il nostro nome nel libro dei record e vissuto un’esperienza indimenticabile”.