Luned́ 26 Ottobre02:27:52
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

FOTO Spaghetti Raid fa 130: equipaggi da tutta Italia e oltre 350 partecipanti per la 3a edizione

Possono prendervi parte soltanto le utilitarie costruite ante 1999: 300 i chilometri percorsi

Sport Rimini | 09:50 - 22 Settembre 2020 La partenza della terza Spaghetti Raid La partenza della terza Spaghetti Raid.

Successo per la terza edizione della Spaghetti Raid che si è svolta sabato 19 settembre con la partecipazione di 130 equipaggi con più di 350 partecipanti. Partite dagli ex magazzini Enel di Rimini alle 8.30 del mattino, le automobili, tutte rigorosamente utilitarie costruite prima del 1999, hanno “macinato” 300 km attraverso l’Appennino per arrivare a Bagno di Romagna dopo le 17.

La Spaghetti Raid, anche nell’anno del Covid ha mantenuto il numero di partecipanti dello scorso anno, confermandosi l’evento per auto vintage più partecipato della Romagna. Ispirata alle "corse" (ma di corsa non si tratta) più pazze d'America e del mondo degli anni 70-80 fino ad arrivare al mitico Mongol Rally, la Spaghetti Raid è una vera folle e divertente esperienza per chi ama guidare le auto di una volta. Un viaggio tra le strade d’Italia a bordo di piccole utilitarie e furgoncini del passato. A fare da apripista una vecchia 600 del 1961 in arrivo dalla Germania.

Fiat "giardinetta", Panda,  Fiat 124,  Fiat 126, Fiat 127, Mini,  Fiat 128, 2 CV, 500, Ford Fiesta mk1, Lada, Daff del ‘75, Opel Manta, Opel Kadett, Fiat 850, Bianchina, Maggiolino, Simca sono solo alcune delle auto nate negli anni Sessanta, Settanta, Ottanta e Novanta che  hanno partecipato a questo Italian Road Trip tra le strade dell'Appennino con un solo obiettivo divertirsi e fare divertire.