Marted́ 27 Ottobre06:32:26
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini, consigliere Renzi su consumo alcol: "da vietare ovunque e sempre, non solo in centro storico"

L'esponente di Fratelli d'Italia chiede una modifica del regolamento comunale

Attualità Rimini | 15:08 - 19 Settembre 2020 Gioenzo Renzi di Fratelli d'Italia Gioenzo Renzi di Fratelli d'Italia.

«L’ordinanza “temporanea e limitata” del sindaco Gnassi per contrastare il consumo dell’alcol sul suolo pubblico è un provvedimento insufficiente», accusa il consigliere di Fratelli d'Italia Gioenzo Renzi, che spiega: «il contrasto al consumo dell’alcol sul suolo pubblico non può ridursi ad alcuni mesi dell’anno, né può essere circoscritto all’interno di una parte del Centro Storico, delimitata da alcune vie, trascurando il restante territorio comunale». Renzi chiede tolleranza zero e applicare il divieto in tutte le vie, piazze, marciapiedi, aree verdi e parcheggi di Rimini, soprattutto nei pressi di supermercati e minimarket che vendono bevande alcoliche.  La soluzione potrebbe essere l'estensione dell'art.3 del regolamento di polizia urbana del Comune di Rimini, che si applica solo sui superalcolici, anche agli alcolici. Renzi aveva già proposto tale modifica con una mozione il 24 maggio 2018, prevedendo così sanzioni fino a 600 euro. Il consumo di bevande alcoliche sarebbe stato comunque autorizzato, in deroga alla legge, in occasione di iniziative e manifestazioni particolari di interesse collettivo, individuate dalla Giunta Comunale, sempre nel rispetto della vivibilità degli spazi pubblici e del consumo responsabile.