Lunedý 26 Ottobre04:33:46
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Il Cinema Tiberio riparte con una nuova stagione nel segno del grande cinema, dell'arte e della musica

La capienza attuale della sala, secondo le norme vigenti di sicurezza, è di 58 posti con le sedute a distanza di un metro

Eventi Rimini | 12:13 - 19 Settembre 2020 Cinema Tiberio Cinema Tiberio.

Il Cinema Tiberio di Rimini riapre i battenti per la nuova stagione con i primi eventi in calendario per il mese di settembre. Da lunedì 21 a mercoledì 23 settembre (ore 21, martedì 22 e mercoledì 23 anche alle ore 17, biglietti da € 10 ad € 8) ritornano gli appuntamenti dedicati all'arte con Leonardo – Una notte al Louvre di Pierre-Hubert Martin, un esclusivo tour notturno attraverso le sale del Louvre in occasione della mostra dedicata a Leonardo da Vinci, che ha chiuso i battenti lo scorso febbraio segnando risultati da record. Il documentario offre l'occasione unica di contemplare da vicino le opere più belle di Leonardo, accompagnando lo spettatore in una straordinaria passeggiata notturna attraverso il Louvre, in compagnia dei curatori della mostra, Vincent Delieuvin e Louis Frank. La retrospettiva senza precedenti del Louvre, dedicata al lavoro dell'artista nella sua totalità, dimostra come Leonardo avesse elevato la pittura al di sopra di tutte le altre ricerche e in che modo la sua indagine sul mondo (la "scienza della pittura", come l'aveva definita) fosse messa al servizio di un'arte la cui ambizione suprema era quella di dar vita ai suoi dipinti.
 

Il primo appuntamento con il cinema di qualità è in cartellone da giovedì 24 a domenica 27 settembre (ore 20.30, sabato 26 e domenica 27 anche alle ore 16, biglietti da € 7 ad € 5)  con l'atteso nuovo film di Terrence Malick La vita nascosta – Hidden Life, dedicato alla figura di Franz Jägerstätter, il contadino austriaco ucciso dai nazisti per aver rifiutato di combattere per il Reich, martire beatificato da papa Benedetto XVI. Ubicato nell'Alta Austria, Radegund (titolo originale del film) è un'oasi di pace dove Franz e Fani si sono incontrati e innamorati. La loro vita scorre lieta scandita dalle stagioni e dalle campane della chiesa, dal lavoro nei campi e la ricreazione sui prati. Ma la guerra allunga la sua ombra e rovescia il loro destino. Franz è chiamato alle armi e a giurare fedeltà al Führer. Incapace di concepire la violenza obietta, procedendo in direzione ostinata e contraria. Arrestato per tradimento, viene processato e condannato a morte nell'agosto del 1943.
 

Per gli appassionati della canzone d'autore da non perdere l'appuntamento con Paolo Conte – Via con me, il documentario di Giorgio Verdelli dedicato al grande musicista in programma da lunedì 28 a mercoledì 30 settembre (ore 21, mercoledì 30 anche ore 17, biglietti da € 10 ad € 8). Paolo Conte - Via con me è un itinerario ideale con la voce narrante di Luca Zingaretti per raccontare un personaggio eclettico e, per certi versi, misterioso. Una grande storia, non soltanto musicale. È un intreccio di parole, versi e musiche che scattano foto del nostro immaginario attraverso le canzoni, i concerti, gli amici e le riflessioni del grande artista astigiano.

Verdelli ha attinto all'immenso patrimonio dell'archivio personale di Conte, unendolo a materiale realizzato ad hoc: interviste, riprese dei tour internazionali e occasioni di una carriera unica. Con una straordinaria carrellata di testimonianze ­­– Roberto Benigni, Vinicio Capossela, Caterina Caselli, Francesco De Gregori, Stefano Bollani, Giorgio Conte, Pupi Avati, Luisa Ranieri, Luca Zingaretti, Renzo Arbore, Paolo Jannacci, Vincenzo Mollica, Isabella Rossellini, Guido Harari, Cristiano Godano, Giovanni Veronesi, Lorenzo Jovanotti, Jane Birkin, Patrice Leconte, Peppe Servillo ­– il film si inoltra nel labirinto delle canzoni di Conte, anche quelle scritte per gli interpreti più diversi (Adriano Celentano, Enzo Jannacci, Jane Birkin, Caterina Caselli, Bruno Lauzi), oltre che nel labirinto delle sue passioni (il jazz, l'enigmistica, la pittura, il diritto, il cinema).

Alla base del progetto c'è una lunga intervista "intima" di Verdelli a Paolo Conte, in cui i racconti di personaggi, canzoni e vicende umane mescolano tenerezza, ironia e charme tipici dell'avvocato di Asti che ci accompagnano in una scoperta continua tra il noto e l'inedito, tra le storie, i versi e le canzoni di quello straordinario altrove che è il mondo di Conte.

La capienza attuale della sala, secondo le norme vigenti di sicurezza, è di 58 posti con le sedute a distanza di un metro, ai sensi del protocollo Covid. Biglietteria on line disponibile su www.liveticket.it
 

LO SPETTACOLO IN TUTTA SICUREZZA
Sanificazione giornaliera della sala
Clima: ricambio d'aria proveniente al 100% dall'esterno
Clima: impianti sanificati con interventi ad-hoc in base all'affluenza
Biglietteria con acquisto online con scelta del posto
Ingresso consentito con mascherina ad uso civile anche durante lo spettacolo
Dispenser gel igienizzante all'ingresso del cinema
Tutto lo spazio che serve per la tua sicurezza: distanziamento delle sedute: minimo 1 mt (da 161 posti, scendiamo a 58 posti base)